Barone (Monte) Braccio di ferro

difficoltà: 6b / 5c obbl / A0
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1250
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 250

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Ten Ten
ultima revisione: 27/09/15

località partenza: chiesetta delle Piane (Coggiola , BI )

accesso:
Lasciata l'auto alla chiesetta delle Piane di Coggiola, si imbocca il sentiero G1 per il rifugio "Monte Barone" ; dopo circa 30' si attraversa il secondo ruscello ed una targa indica la "Via della Discordia" che si può salire per effettuare un concatenamento. In alternativa proseguire sul sentiero fino ad un grosso masso; sulla dx parte una piccola traccia che sale a tornati fino ad incrociare un sentiero che, con bolli gialli, porta a dx in traverso fino ad un rio. Da lì si sale liberamente alle placche.

note tecniche:
La via attacca con due possibilità: quella di sx va in diagonale verso dx, quella di destra sale più diritta ed hanno la stessa difficoltà.

descrizione itinerario:
Sia che si salga il tiro di dx ( più articolato) che quello di sinistra (più placcoso) la difficoltà è sul IV; i due tiri successivi sono su placca ed offrono un passaggio di V alla fine di entrambi.
Nel quarto tiro la musica cambia: si parte in verticale su roccia a buone prese ed ottima fessura a sx (6a) , poi si strapiomba e la chiodatura si fa ravvicinata per l'A0 (in libera 6b)
Il quinto tiro parte subito in strapiombo (6b), ma gli spit sono a due spanne l'uno dall'altro; usciti dal tetto, dopo due metri più facili, c'e ancora da soffrire per un passaggio verso lo spigolo (6a) che si sale fino ad un intaglio oltre il quale c'è la sosta in cima al risalto.
La via prosegue poi facile fino ad unirsi alla "Due Valli" in vetta al secondo risalto e da lì si può ancora proseguire per cresta fino ad una sella da cui, andando per pratoni verso sx, si raggiunge il rifugio.
Dopo i tiri di 6b si può scendere in doppia (la prima nel canale di dx,20m), poi con una da 60 si possono fare tre tiri ed infine l'ultima porta nei pressi dell'attacco scendendo su erba.