Vaccarone Luigi (Rifugio) dal Col du Petit Mont Cenis

sentiero tipo,n°,segnavia: Segni gialli e ometti
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 2170
quota vetta/quota massima (m): 2743
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: rolly52 mario-mont
ultima revisione: 20/08/15

località partenza: Col du Petit Mont Cenis (Bramans , 73 )

punti appoggio: Bivacco transfrontaliero sopra il Col Clapier

cartografia: Fraternali

accesso:
Al fondo del Lago del Moncenisio prendere a sx una strada asfaltata con ottimo fondo che in circa sette km conduce al Colle del Piccolo Moncenisio, dove, nei pressi di una bergeria proprio in prossimità della fine della strada asfaltata, si trova un buon posteggio.

note tecniche:
Percorso lungo ma su pendenze molto dolci fino al Colle Clapier. L'ultimo tratto si svolge su un ripido costone dove si trova un breve tratto attrezzato in un canalino ripido ma poco esposto. Poco sopra il colle Clapier sorge il nuovissimo Bivacco "sulle tracce di Annibale", dal design e dagli interni molto belli.

descrizione itinerario:
Dal Colle del Piccolo Moncenisio si segue una sterrata che dopo una breve salita scende di una cinquantina di metri nel vallone di Savine, diventando una buona tracccia inerbita. Si passa dalle grange Savine e si segue il sentiero su pendenze dolci, con uno sviluppo di parecchi chilometri.
Un accesso alternativo è quello che parte dal rifugio del Petit Mont Cenis. Si sale su buon sentiero fino ai laghi Perin, poi si scende in un ripido canalino attrezzato con corde fisse e dopo poco ci si ricongiunge con l'itinerario sopra descritto.
Si costeggia il grande lago di Savine, che sorge su un immenso pianoro racchiuso tra il Giusalet e i Denti di Ambin, e dopo una breve e dolce salita si arriva al confine posto al Colle Clapier, che si affaccia sulla val Clarea. L'ultimo tratto del percorso è costellato da una serie di pannelli illustrativi che richiamano la traversata delle Alpi da parte dell'esercito cartaginese guidato da Annibale, che potrebbe essere transitato proprio da queste parti (almeno , i francesi sono di quest'idea...).
Poche centinaia di metri dal colle Clapier , subito dopo un tratto attrezzato con corde fisse, su uno spuntone sulla destra salendo sorge il nuovo bivacco transfrontaliero" sulle tracce di Annibale" che merita una deviazione.
Si discende per un centinaio di metri nel vallone sottostante in territorio italiano, poi, arrivati al torrente, si segue il cartello Rif.Vaccarone-percorso attrezzato(segnavia giallo). Si costeggia a lungo il torrente con ampio giro,poi, superato agevolmente un guado, si sale su terreno man mano più ripido fin sotto il ripido costone che si vince superando un facile canalino attrezzato con un cavo. Sbucati in cresta, si raggiunge il rifugio, ben visibile, in pochi minuti.
Discesa per lo stesso percorso o per il sentiero che si tiene più basso e che risale al colle Clapier.