Aroletta (Vierge de l') Fornelli o Sperone Est

difficoltà: 5a / 5a obbl
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 2510
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gianmario55 fabfour
ultima revisione: 18/08/15

località partenza: Rifugio Crete Seche (Bionaz , AO )

punti appoggio: Rifugio Crete Seche

note tecniche:
Via un po' da ricercare, presenti spit e chiodi in quantità sufficiente, possibile integrare con materiale medio-piccolo.

descrizione itinerario:
Dal rifugio si traversa il vallone e si sale all'attacco della via, che è posto a sinistra del filo dello spigolo, in corrispondenza di un grosso diedro aperto e inclinato a ds. (40 minuti).
Superato un diedrino iniziale (3b) si prosegue fino ad un terrazzo erboso.
Ci si sposta a destra, si supera una paretina verticale di pochi metri 4b e poi si sale facilmente a sinistra in un diedro che si segue interamente (3a).
Si traversa a sinistra una placca verticale (4a) e si prosegue (3b) fino alla base di un evidente diedro inclinato.
Si supera tutto il diedro (40/45 m) con bella arrampicata (3b), sostando alla fine proprio sul filo dello sperone.
Ci si porta allora sulla sua destra e si entra in un canale-camino al termine del quale si va a destra per giungere sul filo dello spigolo affilato sotto il "naso" strapiombante della sommità (80 m 3b).
Si segue il filo (4b con un passaggio di 5a). Si giunge così ad un ripiano alla base di una placca sotto il tetto che taglia lo spigolo. Si supera la placca spostandosi a sinistra fin sotto una larga fessura che incide il piccolo tetto e che ne permette il superamento. Segue un'altra fessura che riporta sul filo dello spigolo (4b); un'altra fessura porta alla base di una placca sotto il "naso" dello sperone (4a).
Si supera la placca (4b) fino alla base di un grande diedro a sinistra del "naso". Si traversa a sinistra (4b) su uno spigolo secondario che si segue fino ad un ripiano alla base di una fessura inclinata ed erbosa. Superata la fessura si prosegue fino in vetta lungo le placche inclinate che costituiscono la parte finale dello sperone (80-100 m. 3a)

Discesa:
lungo la cresta nord facilmente, fino al colle dell'Aroletta (m. 2860). Due doppie da 20 metri. Dal colle un facile canale di rocce e detriti porta alla grande conoide di terra e detriti che riporta nel vallone e quindi al rifugio (ore 1,30). E' possibile lasciare gli zaini all'attacco per recuperarli in discesa. In alternativa doppie su Oriana che termina a pochi m. dal Fornelli.