Lanfon (Dents de) L'autre versant de mon âme

difficoltà: 7b / 6b+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1600
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 650

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Obelix-Falbala
ultima revisione: 15/08/15

località partenza: Ponnay (Alex , 74 )

punti appoggio: Veyrier

bibliografia: Itinéraires d'un grimpeur gâté - Philippe Mussatto - 2010

accesso:
In auto: da Annecy passare Veyrier, direzione Talloires. Dopo Echarvines prendere per il col de la Forclaz. Passare i paesi di la Pirraz, di Ponnay e seguire la 'route forestière' di Planfaix. Parcheggiare 300m prima del parco avventura e di un rio in corrispondenza di una pista sterrata che sale sulla destra.

A piedi: incamminarsi sulla pista sterrata che dopo alcuni minuti si trasforma in un sentiero ripido che sale attraverso il bosco fino a portarsi alla estrema destra del gruppo dei Dents de Lanfon. Reperire una traccia che porta alla base dei Dents e costeggiarli fino quasi al fondo; la via parte infatti sul secondo molare (contando da sx) in corrispondenza di un grosso buco nella roccia. 1h15' sono più che sufficienti per arrivare in gran tranquillità.

note tecniche:
Per una ripetizione corde da 60m e un set di 16 rinvii per il primo tiro.
Casco obbligatorio, ci sono terrazze e cenge occupate da frammenti rocciosi instabili.

Dopo una ripetizione da parte del chiodatore, Philippe Mussatto ha corretto i gradi riportati nella sua guida rivalutando alcuni dei tiri senza per questo togliere il carattere di severità che continuano ad avere, nel più classico stile da lui adottato.

descrizione itinerario:
L1: 6c lungo tiro in parte su roccia delicata, passa sotto il grande buco nella roccia e affronta un piccolo strapiombo fessurato con duro passo boulder, termina su una fessura decisamente fisica. Duro a freddo. Gestire con accortezza gli attriti.
L2: 7b molto tecnico e difficile da salire a vista. Sul pilastro tenersi a sx per poi attraversare in orizzontale a destra all'altezza dello spit.
L3: 7b bellissime cannellures e buchi in partenza che preparano ai passi crux del traverso verso dx (sbracciarsi bene!)
L4: 6b
L5: 6c+ tecnico e dedicato a chi riesce ad allungarsi più che bene
L6: 6b+ bella fessura anticipata da un passo delicato
L7: 6c+ non fermarsi alla catena intermedia dopo la bella fessura iniziale ma proseguire sul muro a buchi con duro traverso a destra
L8: 7a molto di impostazione su cannellures, fessurini e diedrini, richiede molta decisione sugli ultimi due metri con passo boulder su piccoli buchi.

altre annotazioni:
Via aperta nel 2010 da Philippe Mussatto e Denis Pivot.