Olan Couzy-Desmaison

difficoltà: ED   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2169
quota vetta (m): 3564
dislivello complessivo (m): 1368

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: attila89
ultima revisione: 13/08/15

località partenza: Desert en Valjouffrey (Valjouffrey , 38 )

punti appoggio: rifugio di Font Turbat

cartografia: IGN 3336ET Les Deux Alpes - Olan - Muzelle - Parc national des Écrins

bibliografia: Labande Guide du Haut-Dauphiné tomo 3 (Labande) - Oisans Nouveau Oisans Sauvage (Cambon)

accesso:
Dal rifugio seguire il sentiero fino ad una palina per misurare l'altezza della neve, entrare nella conca, attraversare il torrente e raggiungere il piede della parete NW (piccolo nevaio). Risalire lo zoccolo per canali erbosi fino ad una sosta con due chiodi, poi traversi esposti in ascendenza a destra per raggiungere l'attacco, nei pressi di un diedro-canale appoggiato obliquo verso destra (4-5h).

note tecniche:
Itinerario molto bello, impegnativo e con una buona componente di ingaggio. Storicamente paragonato alla parete W del Dru per la via del 1952. La roccia è talvolta buona, spesso poco sicura, grande esposizione. Pericolo di caduta pietre soprattutto alla fine dell'avvicinamento, nei pressi del Gran Couloir, e nei primi tiri.
Due tiri sono completamente chiodati, quelli artificiali hanno dei chiodi, soste in generale presenti. Portare chiodi (3-4 lame, 2 V, 2 universali), nuts, friends 0,1-3 con doppi 0,4-2. La via si percorre bene in libera a parte tre tiri in artificiale (massimo 7a). 10-12 ore per la parete.
Da non sottovalutare la discesa, una "course" a sè stante.

descrizione itinerario:
descrizione generale (cercare su camptocamp.org, e Labande):
rampa verso destra fino a sosta a sx, su per due tiri verso diedro, fessura nel diedro, 80 m di V e V+ nel diedro, artificiale, A0 e A2 verso sinistra; discesa 5 metri e traverso verso sx; tre tiri verso destra per entrare in circo marrone del grande diedro finale. A1 su fondo diedro, sosta a sx; camino di 50 m V+, poi facile 2 tiri fino in cresta.

altre annotazioni:
Jean Couzy, René Desmaison, 3-5 agosto 1956