Ambin (Monte) da Grange della Valle per la Cresta E-NE

difficoltà: F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1827
quota vetta (m): 3264
dislivello complessivo (m): 1550

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Tini
ultima revisione: 04/08/15

località partenza: Grange della Valle (Exilles , TO )

punti appoggio: Rif.Levi Molinari - Bivacco Blais

cartografia: Fraternali 1:25000 n.1 Alta Valle di Susa

bibliografia: Guide Alpine altox http://www.altox.it/ValsusaAlpinismo/monteambin.htm

accesso:
Superare Exilles sulla SSP24. si affrontano i due tornanti di località Serre la Voute, al culmine dei quali si trova sulla destra il bivio per Eclause - Rifugio Levi Molinari. Seguire questa strada seguendo le indicazioni per il rifugio; superati un paio di bivi (Tra cui quello per il Pramand) e la borgata di Eclause, si continua per stretta strada fino alla borgata di Grange della Valle (Ponte). Ampi parcheggi nella zona del ponte, oppure poche centinaia di metri oltre (Strada sterrata in buono stato nell'estate 2015) dove vi è una sbarra e la palina di partenza itinerario. Si è all'altezza del rifugio Levi Molinari, visibile nel bosco.

note tecniche:
Itinerario del quale è difficile trovare descrizioni dettagliate. Classificato PD, a mio avviso, pur trattandosi di un itinerario di tipo alpinistico, le difficoltà non superano il grado F. Dal Colle di Ambin Ovest alla vetta non vi sono tracce evidenti di passaggio o ometti di pietra e, trattandosi di un versante abbastanza ampio e senza punti di riferimento, è sconsigliabile in caso di scarsa visibilità.

descrizione itinerario:
Da Grange della Valle seguire il sentiero per il Col d'Ambin/Bivacco Blais (mt 2922) che si raggiunge con un lungo sentiero prima dolce, poi molto ripido. Un breve tratto su rocce montonate è agevolato da una corda, utile in caso di rocce bagnate. Ripido il canalino finale di accesso al bivacco, in presenza di neve impegnativo.
Dal bivacco Blais scendere sul versante francese in direzione Ovest, seguendo gli ometti della via di accesso francese al bivacco; a seconda della stagione si possono attraversare dei nevai più o meno ampi.
Giunti su un nevaio posto sotto il colle d'Ambin Occidentale, risalire sul colle, separato da una barra rocciosa a gradoni dal nevaio stesso, percorrendo un canalino (non ripido) che si insinua tra le rocce in direzione del colle. Si esce dal canalino con un unico breve passaggio su roccia (I grado).
Dal Colle d'Ambin Ovest raggiungere una spalla sull'ampia cresta del Monte Ambin (Del quale è visibile soltanto l'anticima) attraverso terreno erboso frammisto a pietraia. La cresta si raggiunge all'altezza di 3000mt circa.
Da quì inizia la cresta/versante Est, che è si percorre senza difficoltà restando a pochi metri di distanza dal ripido pendio Nord. Il terreno in questa zona è composto da rocce abbastanza solide con rocce appoggiate, in modo abbastanza stabile; la salita si effettua dunque su cenge e pietraie senza aver mai una vera esposizione. Se si resta a centro versante est il terreno è apparentemente meno difficile (Pietraia più fine), ma è molto meno stabile.
Girando intorno ad un ultimo risalto di roccia altro 5-10 metri su giunge nella zona dell'anticima (Quota 3250) e da quì con saliscendi fino aalla vicina cima del Monte Ambin (Mt. 3264).
La cima,si affronta preferibilmente dal versante Ovest (Minor esposizione) e comporta il superamento di un breve passaggio di I grado per giungere alla croce di vetta.
Discesa:
- per il percorso dell'andata
- raggiungendo per cresta il Sommeiller (mt 3333 - aggiungere 100 mt di dislivello), per poi scendere al passo dei Fourneaux, bivacco Sigot e Grange della Valle, chiudendo così un ampio percorso ad anello.


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale