Pala di Gondo Non ti voltare mai

difficoltà: 7b / 6b+ obbl
esposizione arrampicata: Nord
quota base arrampicata (m): 1000
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: marcello.ricotti
ultima revisione: 20/07/15

località partenza: Tornanti dopo Gondo (Zwischbergen , Brig )

accesso:
Parcheggiare tra i due tornanti in corrispondenza della stele commemorativa, proprio di fronte alla Pala.
2 soluzioni: a) scendere e attraversare il torrente e portarsi alla base della parete b) roseguire lungo la strada (salendo) e dopo 300 metri prendere sentiero sulla destra che passa SOTTO la strada e poi ponte in metallo. 50 metri dopo il ponte reperire traccia di sentiero che riporta indietro (a valle) sotto la Pala.
La via attacca sulla estrema sinistra della Pala, nel punto dove il promontorio erboso ben visibile dalla strada è più alto. Nome alla base (un po' sbiadito)

note tecniche:

Difficoltà massima: 7b (6b+ obbl.)/RS2/II
Il 6b+ obbligato è corretto solo che non è sempre cosi' vicino agli spit. Il primo tiro è il più expo di tutti, bisogna proteggersi bene con alcuni alien non proprio eccellenti. Il tiro di 7b è un sorprendente e bellissimo tiro su tacche molto ben protetto. In generale la roccia è molto meglio che sulle altre vie della Pala (poco lichenosa, molto meglio di Raggio di Sole). Son presenti alcune placche metalliche di consolidamento (3 o 4 in tutta la via) che a mio avviso disturbano molto meno che certi lavori malfatti con la resina. In generale una via attrezzata con cura, intelligenza ed esperienza. Da fare!

descrizione itinerario:
Vedi foto allegata; lo schizzo (molto preciso) è degli apritori.

altre annotazioni:
1a ascensione: Marco Bassi, Matteo Della Bordella, Fabrizio Fratagnoli, dal
basso (06-2009 / 07-2011)
1a ripetizione in libera: F. Fratagnoli, M. Bassi, maggio 2012