Ago Teresita Via Bonatti

difficoltà: 5c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 2000
sviluppo arrampicata (m): 70
dislivello avvicinamento (m): 650

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Garaca
ultima revisione: 12/06/15

località partenza: Piani resinelli (Piani Resinelli , LC )

accesso:
Seguire il sentiero della Direttissima e successivamente il canalone dell'Angelina, dopo il tratto con catene, si è alla base dell'Ago Teresita. (Est). Tra la guglia Angelina e Ago Teresita, si apre un intaglio (Porta d'Inferno) che si raggiunge per canale detritico. ( da qui parte la via A.P.E.) dall' intaglio, dove conviene lasciare gli zaini, una breve doppia di 20 m. porta alla cengia alla base della parete Ovest.

note tecniche:
Salita poco conosciuta e molto delicata, il grado non rispecchia la reale difficoltà e la delicatezza dell'arrampicata. Roccia da valutare molto bene.

descrizione itinerario:
Dalla cengia ci si porta a sx e si imbocca il canale e poi diedro e si sale con arrampicata molto delicata per 20-25 m. Fino a 2 chiodi , conviene proseguire e sostare 5-8 metri sopra a sx su spuntoni, fuori dal diedro. ( si evita così di essere in traiettoria sassi quando il primo parte x il secondo tiro). ( S1 30m. V+ (di Bonatti) cordino /3chiodi).
Dalla sosta si entra a dx nel diedro si sale fino ad incontrare la sosta della via Gandin e a dx x essa fino in vetta. (S2 35m. VI (A0) 4 chiodi + resinati via Gandin)
Discesa con una doppia da 60m sulla via A.P.E. alla base della parete est.

altre annotazioni:
1950 Walter Bonatti e Carlo Casati, Walter aveva appena compiuto 20 anni. La seconda ripetizione Favetti e Ferrari 1974 ( ben 24 anni dopo)