Canate (Frazione) da San Martino di Struppa per la scalinata dei 1000 gradini

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 150
quota vetta/quota massima (m): 560
dislivello salita totale (m): 580

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: driazena
ultima revisione: 19/05/15

località partenza: San Martino di Struppa - val Bisagno (Genova , GE )

accesso:
Risalendo la val Bisagno, all'altezza della rotatoria di Prato si svolta a sinistra attraversando il Bisagno, si risale verso la frazione di S.Martino di Struppa. Poco dopo aver imboccato la salita, in corrispondenza di un tornate sinistro si svolta in via dei filtri. Si parcheggia in corrispondenza di salita san Cosimo, che sarà il ns itinerario di rientro.

note tecniche:
Escursione facile se si esclude la scalinata dei 1000 gradini che richiede un po' di gambe e attenzione visto lo stato di abbandono in cui versa. Molta attenzione al percorso sul vecchio acquedotto soprattutto risalendo la valle del Rio Canate dove la presenza di diversi buchi (non sempre ben visibili a causa della vegetazione ) nella copertura, l'assenza di protezioni in passaggi tanto affascinanti quanto problematici, rendono il transito abbastanza rischioso.

descrizione itinerario:
Si parte percorrendo l'itinerario dell'acquedotto storico di Genova fino alla confluenza con il rio Canate dove si svolta a sinistra passando attraverso un arco delle vicine case. Si risale tutta la valle del rio canate seguendo i condotti che una volta portavano l'acqua ai mulini incontrati in fondo alla valle ed portano acqua destinata all'uso della cittadinanza. D'ora in poi si seguiranno le indicazioni per il monte Lago - segnavia cerchio rosso vuoto - percorrendo anche alcuni km di asfalto. Poco dopo il canile si svolta a sinistra infilandoci nella vegetazione e scendendo nel letto del fiume dove ad un secondo bivio prenderemo ancora a sx. Da qui parte la famosa scalinata dei mille gradini che sale verticale fino al paese di Canate dove un unico abitante ed i suoi simpatici animali continua a tenere vivo il paese. Al centro del paese si trovano le indicazioni per il sentiero di rientro a S.Martino di Struppa con un comodo saliscendi in costa che in circa 1.30 h vi riporterà al paese dove scendendo per "creuze" si guadagna in rientro.

altre annotazioni:
Canate di Marsiglia fu una frazione avamposto della Resistenza; per rappresaglia fù data alle fiamme e dovette essere ricostruita. Il paese in parte è ben conservato e di interesse notevole, si possono ancora vedere gli interni di tante case, botti ed attrezzi degli abitanti. Degna di nota la scalinata dei "mille gradini", una vera e propria scorciatoia per gli abitanti di Canate che risale dal fondo della valle senza mai eludere in modo particolare il dislivello ma con una rampa continua fino al paese