Roccate (Cima delle) e Pizzo d'Ormea da Quarzina, anello per la Costa Ciagrea

sentiero tipo,n°,segnavia: bianco rosso x Balconata Ormea e discesa dal Pizzo d'Ormea
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1337
quota vetta/quota massima (m): 2480
dislivello salita totale (m): 1600

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: roberto vallarino
ultima revisione: 12/05/15

località partenza: Quarzina (Ormea , CN )

punti appoggio: Rifugio Quarzina

cartografia: Alpi Liguri Parco naturale alta Valle Pesio e Tanaro 1:25000

accesso:
Da prima di Ormea (provenendo da Nava), si seguono le indicazioni per Aimoni e Quarzina fino a raggiungere il grazioso e panoramico abitato.

note tecniche:
Gita molto varia e panoramica che passa dai fitti boschi della Balconata di Ormea, ai ripidi pendii privi di sentiero per poi seguire la selvaggia Costa Ciagrea con le sue facili roccette fino alla vetta e da li per il panoramico crinale. Gita da effettuarsi con bel tempo e buona visibilita' per i tratti privi di sentiero.

descrizione itinerario:
Da Quarzina (m.1337) si segue la Balconata di Ormea (paline sempre presenti) passando per Case Biranco, Merea, Fasce, Pornassino e Pian del Fo'(m.1309), dove si lascia per seguire a dx una sterrata non segnata che con graduale salita porta a Celle (m.1407). Subito prima della casa si va a dx per seguire la piccola sterrata fino al suo termine (m.1600), da dove si sale a sx per i ripidi pendii puntando come riferimento le Rocche Grimaudo e senza raggiungerle, a contornare la fitta pineta verso dx tra la pietraia per continuare sempre direttamente tra i ripidi pendii erbosi e pietrosi arrivando sulla Costa Ciagrea presso i m.2000 e da li la si segue superando (F) o contornando le roccette fino alla vetta della Cima delle Roccate (m.2480) detta anche delle Roccette. Da qui si segue il crinale (qualche ometto e pochi segni) scendendo al Colle Rocchette (m.2310), per poi riprendere a salire toccando il Pizzo d'Ormea (m.2476). Per la discesa invece, si supera il tratto roccioso del cono per poi seguire la dorsale di dx lungo la sterratina passando per la Costa degli Archetti e facilmente fino a Quarzina per chiudere l'anello.