Prato Ferodo (Alpe) da Pavaglione

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 970
quota vetta/quota massima (m): 1631
dislivello salita totale (m): 661

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura

contributors: maxfield
ultima revisione: 04/05/15

località partenza: Pavaglione (Chianocco , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.4 Bassa Val Susa, Musinè, Val Sangone, Collina di Rivoli

accesso:
Strada statale 25, dopo il km 43 si svolta a destra per Chianocco che si raggiunge dopo 2 km di salita.Svoltare a destra e superare il torrente Prebech ,subito dopo svoltare a sinistra per la frazione Pavaglione.Cinque chilometri di strada panoramica conducono alla frazione posta in bella posizione solatia.

note tecniche:
escursione su sentiero ,che si perde un po'negli ultimi 50 metri di dislivello causa la folta vegetazione e le tracce di cinghiali.

descrizione itinerario:
Parcheggiata l'auto vicino al cartello dell'abitato di Pavaglione si attraversa la frazione verso destra / est, fino ad arrivare alle ultime case prima del vallone in cui scorre il Rio Pissaglio.
Qui si intercetta in sentiero che sale da Bruzolo e si svolta a sinistra, percorrendo con percorso quasi pianeggiante un tratto di bosco.Al primo bivio non prendere il sentiero che scende a destra(porta alle frazioni di Bruzolo, Combette e Seinera)ma tenere il sentiero di sinistra che continua in moderata salita.Dopo circa 30 minuti si raggiunge la lapide dedicata a M.E Borgis, la pendenza aumenta e si attraversano alcuni boschetti ed un rio quasi secco.Dopo circa un'ora e 10 minuti dalla partenza si esce su terreno aperto, il sentiero compie un rettilineo e poi svolta decisamente a destra attraversando in successione 2 torrenti.
La vegetazione si fa piu'rada, si sbuca su vasti pascoli e svoltando leggermente a sinistra guardando la cresta spartiacque si individua l'alpeggio.Totale 1 ora e 30 minuti da Pavaglione.
Ottimo panorama, in particolare sulla Grand'uja e gruppo Rocca del Forno/Cruvin

altre annotazioni:
Alpeggio ancora in discrete condizioni, purtroppo la presenza di ungulati ha creato diverse tracce che nel tratto finale possono creare qualche problema di orientamento, specie con nebbia.
Dal lato destro est dell'edificio e'possibile, tenendosi prima in piano e poi scendendo leggermente a guadare un ruscello, raggiungere in 15 minuti il vicino colletto mt.1605,seguire i segni rossi.Si puo'anche poi scendere alla frazione Bigiardi di Bruzolo e ritornare a Pavaglione attraverso il sentiero Sb 52(segnavia rosso /blu), conclundendo quindi un bell'anello di circa 14 km complessivi.