Argentiere (Le Grand) da Grange della Rho

difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1580
quota vetta/quota massima (m): 3042
dislivello totale (m): 1470

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: gio notav
ultima revisione: 27/04/15

località partenza: Grange della Rho (Bardonecchia , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.1 Alta Valle di Susa

accesso:
Bardonecchia, Borgo Vecchio quindi si prosegue per la strada che porta nel Vallone della Rho. Si tralascia il bivio a destra per il Vallone del Frejus, e si arriva alle Grange della Rho. Si posteggia dopo il paese alla Cappella Madonna di Mont Serrat.

note tecniche:
Vetta posizionata ad ovest della Punta Nera con cui condivide la cresta che divide la Combe de Frejus ed il vallone di Fontane Froide
Itinerario molto bello a torto poco conosciuto e frequentato, come la vicina Punta Nera, con cui condivide la prima parte del percorso fino a poco prima del Colle della Rho.
Richiede neve sicura: in particolare nel primo tratto su mulattiera sulla destra orografica del torrente della Rho, e nel ben sostenuto pendio finale.
Periodo consigliato da metà aprile a metà maggio.

descrizione itinerario:
Dalla cappella della Madonna di Mont Serrat 1756 si prosegue su uno sterrato che si abbassa leggermente fino al Torrente della Rho. Occorre trovare (non c’è più il ponte) il punto migliore per attraversarlo e raggiunta la mulattiera si prosegue fino ai pendi posti sopra bellissime cascate.
Per valloncelli si raggiunge il Rifugio della Rho 2131 m.; si prosegue verso il Colle della Rho cui si perviene dopo aver superato il lungo Piano dei Morti (tratto con moderata pendenza)
Dal Colle ci si abbassa, (cercando di perdere meno quota possibile; 50 m. circa) per raggiungere il bel vallone che, in direzione nord ovest e passando sotto la cresta della Punta Nera, permette di arrivare ad un ripiano dove, alla sinistra del pendio che raggiunge da ovest la Punta Nera 3047 m, si risale su terreno ben ripido fino alla cresta da cui con breve svolta a destra si perviene in cima.

Discesa: per l’itinerario di salita.