Matto (Monte) Parete N - Couloir a Z

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: III / 5.2 / E4   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 980
quota vetta/quota massima (m): 2900
dislivello totale (m): 1900

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: CriBot
ultima revisione: 22/04/15

località partenza: S. Anna di Valdieri (Valdieri , CN )

punti appoggio: rif. Livio Bianco

cartografia: ICG 113 1:25.000

bibliografia: Ripido! 2012

accesso:
Da S. Anna fino al Rif. Livio Bianco, poi dirigersi nel vallone del Latous. Costeggiare la parete NE del Matto fino al bacino da cui parte la via per il Sandra.

note tecniche:
Itinerario evidente già dal Rifugio, di almeno 450-500 m suddiviso in una prima sezione a pendenza moderata (35-40°) ed una seconda sezione alta più ripida e tecnica.
La via esce su un colletto a circa 2900 m, sulla sinistra della vetta, con vista sul versante sud. Tratto di misto iniziale (25 m) che obbliga ad una doppia per uscire dalla "zeta". Linea particolare, che purtroppo richiede l'utilizzo di corde, ma comunque risulta sciisticamente appagante. Grande ambiente ed ingaggio.

descrizione itinerario:
Superato il tratto di misto (chiodi per la sosta in uscita sulla sinistra molto visibili, calata da 30 m) proseguire su pendenze moderate lungo il primo nevaio; preferibilmente sulla dorsale di sinistra, per evitare le frequenti scariche dalle pareti est.
Arrivati al primo "nodo della zeta" risalire a destra e poi in diagonale ascendente guadagnare il colletto (foto, linea nera).
Per una discesa più sciistica è preferibile scendere direttamente dal colletto lungo il canale (250 m, 45-50 ° e tratti oltre), questo termina su una cengia che obbliga ad un 15 m di calata (attrezzato sosta su cengia finale)o comunque, con condizioni ottimali, ad una disarrampicata molto tecnica.