Cimbar (traversata di) da Aladag

tipo itinerario: incassato in stretto fondovalle
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1900
quota vetta/quota massima (m): 3250
dislivello totale (m): 1350

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: philip
ultima revisione: 22/04/15

località partenza: alpeggi Sokulu Pinar sopra Demirkazik (Demirkazık , Çamardı )

punti appoggio: Demirkazik, Cukurbag

cartografia: carta schematica Aladag su manuale copra citato, carte russe 1:100k

bibliografia: O.B.Tuzel, the Ala Dag, ediz. Cicerone

vedi anche: http://www.avalcotravel.com/writable/file/Report%20%20CAPPADOCIA%20%28TURCHIA%29%20SCIALPINISMO%202015.pdf

accesso:
in jeep sulla sterrata fino a quota 1900 m sopra Demirkazik, secondo l'innevamento

note tecniche:
Spendida traversata, un classico negli Aladag, da non perdere.
Salita per gli ampi valloni della valle di Narpuz e discesa per il lungo e spettacolare canyon di Cimbar.

descrizione itinerario:
1. Dai prati di Sokulu Pinar, a quota 1900 m circa, si individua la stretta gola che sbarra l’accesso alla Narpuz Valley.
2.Si sale il ripido pendio a destra della gola, per rientrare con un traverso nella valle appena possibile.
3.Superato un canyon, la valle si apre decisamente e si raggiunge un’ampia sella a quota 3100 m circa. Da qui risulta evidente il breve e ripido pendio (35° su 100 m), esposto a sud, che conduce alla selletta 3250 m (indicata 3350 su alcune mappe, unico valico possibile per passare sul versante opposto.

DISCESA
4. Dalla selletta occorre valutare bene le condizioni del canale da scendere (250 m a 40°-45°), che può essere carico con rischio di valanga. Attenzione, a metà il canale fa una curva verso sinistra, evitando un salto roccioso.
5. Sceso il canale, si scia su ampi e dolci pendii nella valle di Cimbar, con vista della magnifica parete nord del Demirkazik, fino ad entrare nel canyon a quota 2500 m circa e ad uscirne a 1700 m, in prossimità del villaggio. Alcuni passaggi si devono fare a piedi, saltando di sasso in sasso.

altre annotazioni: