Tour (Aiguille du) Couloir de la Table

difficoltà: PD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 2195
quota vetta (m): 3544
dislivello complessivo (m): 1350

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: marcotezza
ultima revisione: 17/09/07

località partenza: La Tour (Le Tour , 74 )

punti appoggio: Rif. Albert I

bibliografia: Guida Vallot

note tecniche:
Itinerario interessante per questa vetta giustamente molto frequentata per la sua facile via normale. Panorama e ambiente eccezionale.
Si possono sfruttare gli impianti di risalita fino a quota 2195 (la Balme) oppure la stazione intermedia a 1850. Se gli impianti sono chiusi si parte da la Tour a 1400 mt circa.
La via percorre l' evidente canale a 45 gradi con uscita a 50 e successivamente il filo di cresta fino alla vetta. La discesa si effettua sulla via normale (sul versante opposto) inizialmente su roccette e sfasciumi, poi su ghiacciaio fino a raggiungere il Col Purtscheller. Dal colle sempre su ghacciaio con grossi crepacci si ritorna al rifugio.
L'esposizione a SO evita il sole del primo mattino.

descrizione itinerario:
Dalla stazione della seggiovia prendere il sentiero in direzione sud e con un lunghissimo mezzacosta portarsi nel vallone du Tour. Seguire un dosso morenico fino al Rif. Alber I (2702 m).
Dal rifugio proseguire per 20 minuti su detriti e tracce di sentiero (giganteschi ometti di pietra) fino al ghiacciaio di Tour. Salire il ghiacciaio in direzione del Col Purtscheller costeggiando le pendici dell'Aiguille du Tour. Quando si raggiunge un grosso dome glaciale lasciare la traccia per il colle e voltare verso l'attacco del canale ormai evidente (1.20 dal rif).
Risalire il canale di neve e ghiaccio con tratti di misto uscendo sulla cresta. (1-1.30 dall'attacco - 250 mt).
Seguire fedelmente la cresta fino alla vetta aggirando alcuni torrioni sul versante Nord. (1 h).
Discesa per la via normale.