Talabar Les âmes perdues

difficoltà: 7b+ / 6b+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 450
sviluppo arrampicata (m): 120
dislivello avvicinamento (m): 30

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Obelix-Falbala
ultima revisione: 22/03/15

località partenza: Annecy (Veyrier-du-Lac , 74 )

punti appoggio: Annecy

bibliografia: 40 Falaises – Escalade choisie aux environs du lac d’Annecy, Robert Durieux, 2013

accesso:
In auto: da Courmayeur attraverso il tunnel del Monte Bianco, percorrere l’autostrada in direzione Annecy e prendere l’uscita 17 Annecy le Vieux. Seguire poi le indicazioni per Annecy “le lac” e arrivando a bordo lago per Veyrier-du-Lac.
Dopo un paio di km la parete svetta sulla sinistra. Parcheggiare a lato strada.
Circa 1:30.

A piedi: in 5 minuti dall’auto seguendo un sentiero con indicazioni che si snoda tra barriere paramassi (vige un cartello di segnalazione pericolo cauta massi).

note tecniche:
Talabar è una falesia imponente che domina il lato nord-est del lago di Annecy, adatta alla scalata in autunno e in inverno, poiché riceve sole da metà mattina fino a tardo pomeriggio e condizionata dal clima lacustre favorevole.
La roccia è un calcare a gocce di ottima qualità che richiede tecnica e soprattutto forza e continuità di dita.
La via si sviluppa lungo fasce alternate di calcare grigio e arancio e presenta alcune prese scavate sul 3° e 5° tiro.

descrizione itinerario:
L1: 7a, tiro corto con violento boulder di dita in partenza.
L2: 7a, tiro dalla grande estetica e di continuità di dita su gocce.
L3: 7b+, traverso delicato verso destra seguito da alcuni metri strapiombanti su prese scavate. La sosta è decisamente scomoda.
L4: 7a, muro verticale tecnico con crux ditoso.
L5: 7b, spigolo strapiombante con presa scavata.

Soste attrezzate.

Discesa in sole due doppie (con corde almeno di 60m), la prima fino ad R4 e la seconda fino a terra.

altre annotazioni:
Via aperta da D.Chauchefoin e percorsa in libera da Patrick Berhault senza utilizzare le prese scavate del 3° e 5° tiro che prendono rispettivamente i gradi di 8a e 7c.