Cialmassa (Monte) e Cima delle Serre da Serre per la Costa Serre

tipo itinerario: su dorsale
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1639
quota vetta/quota massima (m): 2395
dislivello totale (m): 756

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 100% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 02/03/15

località partenza: Serre (Elva , CN )

cartografia: Esquiar in Valle Maira di Bruno Rosano. Scala 1:25000; Fraternali Editore foglio 11 – Alta Valle Maira, Alta Valle Varaita. Scala 1:25000

accesso:
raggiunto Dronero o si inizia a risalire la Valle Maira lungo la SP422, superando in successione i centri abitati di Cartignano, San Damiano Macra, Macra e arrivando alla frazione Bassura di Stroppo, dove è presente un bivio. Qui si deve svoltare a destra abbandonando la strada principale e salire lungo la SP335 per Stroppo (con indicazioni anche per Elva). Si oltrepassano quindi Stroppo, Cucchiales e San Martino prima di raggiungere con una fitta serie di tornanti il Colle della Cavallina 1941 m. Dal colle si scende in direzione di Elva toccando la borgata Goria, e trascurando una diramazione a destra per la borgata Martini si raggiunge la frazione Serre di Elva, dove si può parcheggiare lungo la strada oppure sulla grande piazza posta di fronte alla Locanda di Elva. 35 km da Dronero.

note tecniche:
Escursione facile che si presta bene ad essere salita anche in condizioni di abbondante innevamento. La salita si svolge quasi interamente su un costolone (la Costa Serre) e un breve tratto su cresta che non presentano problemi e difficoltà di sorta. Si salgono due cime e volendo si possono effettuare traversate in cresta verso il Monte Morfreid e/o il Cugn di Goria. Itinerario consigliabile a chi muove i primi passi con le ciaspole. Questa cima offre una dettagliata panoramica sul Gruppo del Monviso. Il periodo ideale per compiere questa salita va da dicembre a marzo.

descrizione itinerario:
Da Serre si segue brevemente la strada in direzione del Colle della Cavallina fino ad incontrare un piccolo pilone votivo, qui si inizia a risalire il costone (segnavia bianco-rossi se non coperti dalla neve) seguendo inizialmente un sentiero abbastanza visibile anche con abbondante innevamento, si supera una piccola costruzione in muratura, poi si attraversa la stradina che conduce alla borgata Martini e si riprende a salire, superando un bel boschetto. Oltre il boschetto la salita prosegue sul costolone (Costa Serre) con percorso diretto, che consente di prendere rapidamente quota e con percorso in qualche tratto moderatamente ripido si raggiunge l’ampia vetta della Cima delle Serre, indicata da un piccolo ometto in pietre cementato ed un paletto in legno. Seguendo verso sinistra il facile crestone si scende raggiungendo un’ampia insellatura senza nome, proseguendo lungo la cresta SE, si supera un breve tratto affilato che può presentare qualche cornice, e un ultimo tratto in leggera salita conduce in vetta al Monte Cialmassa, sormontato da un piccolo ometto di pietre (non sempre visibile) e da un paletto in legno.
In discesa si segue integralmente il percorso di salita, oppure si aggira a destra la Cima delle Serre, scendendo in diagonale in vista della Costa Serre, che seguendola riporta a Serre.