Saut del Re (Cascata) + Enigma - Vallone del Lausetto

difficoltà: III / 5   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota base cascata (m): 1850
sviluppo cascata (m): 240
dislivello avvicinamento (m): 850

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: ansjolly
ultima revisione: 20/01/15

località partenza: Tetti Taroto (Valdieri , CN )

bibliografia: Ghiaccio dell'Ovest di G. Grassi e Cascate di G. Ghibaudo

accesso:
Da Cuneo per Borgo SD, strada per Valdieri. Alla rotonda, fuori dal paese, direzione Entracque all'altezza del Caseificio Valle Gesso, girare a ds e seguire la strada sino alla fine dell'asfalto.
Seguire carrareccia sino a ultima casa presso Bta Taroto (attualmente non segnalata su cartellonistica presente). Proseguire a piedi fino a che diventa sentiero.
Quando questo svolta decisamente a sinistra nel bosco proseguire per traccia lungo il torrentello fino ad evidente attraversamento verso dx. Superato tratto un pò dissestato e con alberi abbattuti rinvenire traccia di sentiero nel bosco che sale da sinistra verso destra e guadagna velocemente dislivello sul costone alla sx idrografica del vallone di Lausetto.
In fondo al bosco di faggi si intravede la cascata "saut del Re" e con percorso difficoltoso e sempre in salita sul lato sinistro (ds orografica) raggiungere la conca ghiacciata dove sul lato ds della parete si trova l'attacco della cascata dell'Enigma(1 ora e 30/45 minuti)

note tecniche:
Il concatenamento dell'Enigma (III/3 180m) e Saut del Re (III/5 60m) diviene pressochè obbligatorio e rappresenta una interessante combinazione che unisce divertimento, impegno e soddisfazione che compensano la complessità di accesso e della fatica.
Le condizioni di salute del saut del re sono comunque verificabili da valle nei pressi della rotonda Entracque S.Anna dopo Valdieri.

descrizione itinerario:
L'Enigma alterna tratti facili a brevi risalti fino a 80 gradi.
La difficoltà è variabile a seconda della presenza e quantità di neve che la ricopre.
Raggiunto l'anfiteatro dove si forma il Saut del Re si possono superare facilmente i primi 10-15m per sostare sotto il salto vero e proprio (70°-85°-90°; 45-50m).

Discesa: attraversare verso sinistra per pendi erti sino a raggiungere - con difficoltà - lo stesso percorso di salita oppure in doppia su abalakov e alberi

altre annotazioni:
Prime salite:
M.Bernardi, P.G.Bernardi e S.Cavallo 2 gennaio 1985 per il Saut del Re
M.Bernardi, P.G.Bernardi, S.Cavallo e F.Blengino il 23 dicembre 1984 per cascata dell'Enigma