Evigno (Pizzo d') da Passo del Ginestro in traversata a Cervo

sentiero tipo,n°,segnavia: Terre Alte giallo/rosso - Via della Costa giallo e conchiglia
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 684
quota vetta/quota massima (m): 989
dislivello salita totale (m): 700

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

contributors: Giada
ultima revisione: 16/01/15

località partenza: Passo del Ginestro (Cesio , IM )

cartografia: Carta dei sentieri e rifugi Alpi Marittime e Liguri 1:25.000

accesso:
Da Albenga o Andora tramite Testico o da Imperia e Pieve di Teco tramite il Colle di San Bartolomeo.

note tecniche:
Itinerario molto remunerativo paesaggisticamente e panoramicamente, che spazia dalle Alpi Liguri al Mar Ligure alla Corsica.
Il percorso si svolge interamente su sentiero tracciato e quasi completamente su crinale, toccando numerose cime si cammina quasi sempre con vista mozzafiato sul Mar Ligure. Nonostante la cima principale non sia molto elevata, i vari saliscendi del percorso portano ad un dislivello di circa 700 mt. in salita e circa 1550 mt. in discesa per circa 6 ore e 30 / 7 di cammino. Dai monti al mare, con visita finale di Cervo una piccola perla della Riviera dei Fiori.
Si può lasciare un auto a Cervo per il rientro e con l'altra andare al Passo del Ginestro o farsi accompagnare al Passo del Ginestro e poi rientrare con i bus di linea da Cervo.

descrizione itinerario:
Dal Passo del Ginestro si segue la strada sterrata in direzione SE che porta al passo di S. Giacomo (760 mt.) da dove si trova il segnavia giallo/rosso del sentiero delle Terre Alte che seguiremo fino all'incrocio prima dei ripetitori sopra a Cervo.
Da qui si prosegue sul sentiero (stradina nel primo pezzo) che sale a dx e si porta sul crinale che si segue fino sul Pizzo Montin (953 mt.), e da qui dopo una depressione, alla vetta del Pizzo d'Evigno (989 mt.).
Seguendo la dorsale si piega verso E scendendo alla depressione de La Colla (797 mt.), quindi si risale fino alla vetta del Monte Ceresa (913 mt.). Si scende ora al Passo del Merlo (720 mt.) e con alcuni saliscendi si raggiunge la vetta del Pizzo Aguzzo (757 mt.). Si prosegue passando pochi metri sotto e a dx del Monte Poggio Alto, il sentiero comincia a scendere progressivamente piegando verso SE, toccando il Monte Bandia (565 mt.) e il Monte Chiappa (542 mt.), passando poi per il Colle Mea (401 mt.) ed il Colle Dico (368 mt.) tralasciando i vari bivi che si incontrano.
Si prosegue fino all'incrocio prima dei ripetitori, dove si lascia il segnavia giallo/rosso delle Terre Alte per seguire la freccia gialla del Cammino della Costa (che si è aggiunto dal bivio per Andora poco prima del Colle Mea).
Si passa poco sotto ai ripetitori e su panoramico sentiero con spettacolare vista mare si arriva a Cervo passando nel Parco Comunale Ciapà. Lungo tutto il percorso si possono vedere numerose Caselle. Giunti a Cervo, uno dei borghi più belli d'Italia, consigliata la visita, scendendo lungo le scalinate e i caruggi del paese, si arriva sull'Aurelia dove si ha proprio di fronte a noi la fermata del Bus e la spiaggia poco sotto se si vuole fare il bagno....