Ej (le) da Sala

L'itinerario

sentiero tipo,n°,segnavia: sentiero nr 6-7, stradetta sterrata
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 650
quota vetta/quota massima (m): 1250
dislivello salita totale (m): 600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: lancillotto
ultima revisione: 28/12/14

località partenza: Sala (Lamon , BL )

punti appoggio: albergo El Tajol a Le Ej

cartografia: carta Tabacco 023

bibliografia: Ennio Poletti - Lamon e dintorni

accesso:
Da Feltre in direzione Fiera di Primiero. Usciti dalla prima galleria, superato un ponte seguire le indicazioni Lamon km 4. Dalla piazza del municipio di Lamon, salire x stradina stretta a sx per circa km 1. Al primo incrocio, girare a sx e parcheggiare dopo 100 metri (parcheggio a fianco della strada).

note tecniche:
Facile e breve escursione su vecchi sentieri e alpeggi dell'altopiano Lamontino.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio proseguire x circa 200 metri fino all'incrocio con la strada asfaltata che sale a Le Ej. Al di là inizia il sentiero nr 6 ben segnalato che interseca più volte l'asfalto. Superate delle casette ristrutturate, si sbocca sulla strada, la si segue per circa 500 metri per imboccare un tratto di sterrata che porta alla località di Le Ej (albergo, ristorante tipico, casette x ferie). Da qui senza alcun segnavia, imboccare la strada asfaltata in discesa, abbandonarla dopo poco all'altezza di una curva e passando per varie casette e alpeggi, calare fino alla località la Lobbia. Ancora in discesa fino a un bivio con crocifisso (Prati Scheid) dove troviamo il segnavia 7. In ripida discesa nel bosco, superando vecchie stalle e casette si arriva nuovamente alla strada asfaltata che congiunge le varie frazioni. Il sentiero taglia i tornanti fino a trovarsi nei pressi della pizzeria la Siega segnata a 150 metri. Passare davanti e con un breve tratto di asfalto 5' si arriva al parcheggio di partenza.

altre annotazioni:
L'altopiano di Lamon compreso tra il Lagorai e le Vette Feltrine è noto per la produzione del celebre fagiolo. Una festa a fine settembre viene fatta tutti gli anni.