Altare della Neviera Via Cumbre

L'itinerario

difficoltà: 5a / 5a obbl
esposizione arrampicata: Nord
quota base arrampicata (m): 2085
sviluppo arrampicata (m): 115
dislivello avvicinamento (m): 910

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Fabry_81
ultima revisione: 19/12/14

località partenza: Altopiano delle Rocche località Fonte dell’Acqua (1175 m), (Rocca di Cambio , AQ )

accesso:
Sulla Strada Provinciale per l’Altopiano delle Rocche, in località Fonte dell’Acqua (1175 m), si prende il sentiero nomale per la vetta del Monte Sirente e lo si segue per circa 1,30 ore, fino ad una radura fuori dal bosco, a cui ne segue un’altra più ampia, che guarda direttamente sui sovrastanti canaloni della montagna. Si segue ancora brevemente il sentiero fino a quota 1700 circa e per via intuitiva ci si dirige verso est per imboccare il Canalone della Neviera, che si risale lungamente fino a quota 2070, dove si perviene sotto le rocce della Torre o Altare della Neviera

note tecniche:
Materiale necessario per una ripetizione: serie completa di friend e dadi, martello e chiodi

descrizione itinerario:
L'attacco della via è sul margine destro dell'altare su un pilastro che risalta per la roccia più compatta rispetto al resto della parete.
L1:Si attacca grosso modo al centro del pilstro e si sale dritti, per via intuitiva, superando una serie di placchette e fessure fino ad arrivare ad un buon posto di sosta con due chiodi (40 metri, III / IV ROCCIA BUONA)
L2:Dalla sosta si traversa 2 metri a sinistra a prendere una netta fessura che si risale verticalmente. A questa seguono ancora placchette e fessure fino alla sosta seguente con un chiodo da integrare(25 m, IV+ / V ROCCIA OTTIMA)
L3:Si continua ancora verticalmente fin sotto un piccolo strapiombo che si aggira sulla sinistra, superando una placca appoggiata con una fessurina (passo di IV+). Si perviene così ad un forcellino.Si continua per il canale di destra per altri 10 metri fino alla sosta con un chiodo da integrare (35m m III passo IV+ ROCCIA DISCRETA/BUONA)
L4: Si continua verticalmente per parete appoggiata fino alla vetta (20 m III ROCCIA DISCRETA)

La discesa si effettua lungo il Canalone della Neviera, il cui imbocco superiore si raggiunge facilmente dalla cresta principale della montagna.

altre annotazioni:
Via breve ma bella che si svolge in ambiente isolato. L'avvicinamento lungo e faticoso è ricompesato dalla bellezza dei luoghi.Questo itinerario su roccia è uno dei pochi percorribili sul gruppo del Sirente con un buon margine di sicurezza. La qualità della roccia della via è buona considerando lo standard della zona.