Innsbruk-Bratislava Lungo l'Inn ed il Danubio

dislivello salita totale (m): 450
lunghezza (km): 700

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: mountain
ultima revisione: 08/10/07

località partenza: Innsbruk (Innsbruck , Innsbruck-Stadt )

punti appoggio: Hotel, alberghi, az. agrituristiche, pensioni, camere private, ostelli e campeggi, sul percorso

cartografia: vedere su: www.esterbauer.com o anche

bibliografia: vedere su: www.esterbauer.com o anche

note tecniche:
Originale percorso che comprende nella parte centrale l'ormai collaudato Passau-Vienna lungo il Danubio.
Da Wassemburg, anzichè puntare verso Muhldorf lungo l'Inn, si può anche fare una bella variante percorrendo un tratto del Mozart-Radweg segnalato con cartelli portanti la testa di Mozart (percorso: Wassemburg-Merang-Breitbrunn-Seeon-Chieming- Waging-Schönram-Laufen-Oberndorf) e quindi proseguire sulle piste ciclabili lungo il Salzach per ritrovare il percorso principale a Schärding.
Raggiungere Innsbruk in treno o auto (parcheggi in periferia o presso le Zimmer o Gasthof dove si pernotta; in centro è tutto a pagamento e non per tempi lunghi).
In Austria dopo il pedone, il ciclista è sacro ed ha ha disposizione piste ciclabili ben tenute e tutte per sè. Rispettare scrupolosamente il codice stradale.
Da Innsbruk a Passau seguire le piste a fianco delle stradine secondarie più prossime all'Inn, poi fino a Vienna percorrere le piste molto ben segnalate del Donauradweg (cartelli verdi) e proseguire nello stesso modo fino a Bratislava.
E' possibile raggiungere Budapest però su strade normali sempre lungo il corso del Danubio.
Siccome il percorso non presenta che brevissimi tratti di salita, sono sufficienti le biciclette da passeggio con cambio le quali si possono facilmente affittare. Il ritorno (comprese eventuali interruzioni; quasi lungo tutto il percorso vi è la linea ferroviaria) è praticissimo caricando le bici sul treno nei vagoni appositi (massima cortesia e disponibilità ed efficienza del sistema; addirittura ... le donne che non vogliono viaggiare dopo una certa ora con maschi sullo stesso vagone possono richiedere l'opzione del vagone solo per donne!).
Nelle varie Zimmer o Gastahaus, se un pò in periferia i prezzi sono molto ragionevoli e si mangia anche molto bene; è necessario essere molto corretti ed educati; gli austriaci sono molto gentili.
I furti praticamente sono sconosciuti ... a meno che non ne venga importata l'abitudine. Il tempo è spesso molto variabile quindi prevedere qualche tratto con la pioggia (indispensabili: impermeabile, coprizaino, copriborse).
I percorsi giornalieri consigliati si aggirano sui 70-90 Km. tali da dare la possibilità di vedere la grande varietà dei paesaggi e delle testimonianze storiche.
Da vedere: il nuovo centro di Schärding, i centri storici di Passau (organo tra i più grandi del mondo), Linz, il Campo di Mauthausen, Grein, Melk, Korneuburg e dedicare almeno una giornata intera se non due sulle piste ciclabili di Vienna.
Per i volenterosi, ma dotati di mountain bike, facendo base a Salisburgo sono consigliabili oltre al citato Mozart Radweg, anche il giro dei Tauri (km. 330) e quello del Salzkammergut (km. 350).

descrizione itinerario:
Tratti giornalieri medi:
Innsbruk-Kufstein m. 82;
Kufstein-Mühldorf Km. 90;
Mühldorf-Schärding Km. 90;
Schärding-Schlögen Km. 68;
Schlögen-Mauthausen Km. 77;
Mauthausen (+ salita al Campo) -Persenbeug (o Ybbs) Km. 63 + 8;
Persenbeug-Krems Km. 68;
Krems-Vienna Km. 80;
Vienna Bratislava Km. 74.

Velocità media consigliata: Km/ora 18.