Saline (Cima delle) Via Matra

difficoltà: TD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1634
quota vetta (m): 2613
dislivello complessivo (m): 1000

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: daffy85
ultima revisione: 24/11/14

località partenza: Rastello (Roccaforte Mondovì , CN )

punti appoggio: Rif Mondovi

cartografia: Carta n°16 Fraternali editore Val Vermenagna Alta Valle Ellero

accesso:
Dal Casello autostradale di Mondovi seguire le indicazioni per Villanova Mondovì e poi Roccaforte Mondovi e di qui per Rastello . Ora si prosegue per la strada che sale la Valle Ellero fino alla località Porta di Pian Marchisa quota 1634mt.(attenzione al pericolo valanghe in base alla quota e quantità della neve).

note tecniche:
Il tutto favorito anche dal manto nevoso presente dai 2000mt in su che ha facilitato di molto gli avvicinamenti alle pareti !!La Via percorre un primo tratto in comune con un itinerario aperto nel 1986 da tre Monregalesi, per poi infilarsi in una stretta goulotte verticale e proseguire verso la vetta in un canalino che porta sotto alla croce della cima ( delle due quella più verso nord)

descrizione itinerario:
Salire la cengia in contropendenza che dai conoidi posti sotto al passo di Rovereto raggiunge la base dei pilastri rocciosi caratteristici di questo versante. Pendenze di 45° 50°.
Puntare alla base della colata incassata visibile anche dal basso costeggiando lo sperone di sin dell'anfiteatro che chiude verso l'alto la cengia percorsa fino a qui.S1.Risalire il canalino che va a finire contro la colata , 1 chiodo ,fino a raggiugere un terrazzino alla base della goulotte( sin orografica ) S2 2 spit.
Risalire la colata 3 chiodi e 1 spit di progressione fino a raggiungere dopo 30mt sotto l'ultimo risalto verticale la S3 1spit e chiodo ad U.Proseguire ancora nella stretta colata fino a sbucare nel canalino che la origina S4 1 spit .
Risalire ora il canale per una trentina di metri puntando alle rocce che lo delimitano a destra ( sin orografica)Si trova una clessidra con fettuccia( può essere usata come sosta o punto di progressione ). Di qui salire ancora il canale per raggiungere la cresta nevosa ( la stessa dell'uscita dello spigolo delle saline ).S5 . Raggiungere ora la vetta 150mt di sviluppo su terreno più facile.

altre annotazioni:
Primi salitori Bonelli Vitti Gillio Barbara; Rossi Luca; Rossi Sergio.
La via segnata sullo schizzo in giallo è stata aperta nel 1986 con stampo classico salendo i due tiri verticali della parete , anche se d'inverno , con le pedule da roccia. Cambiano gli anni e gli "stili" Mantra ( segnata in rosso )è stata salita nella sua fascia centrale in Dry Tooling e la valutazione complessiava sarebbe M5.Adesso che è attrezzata in certe condizioni potrebbe essere M4