Aimonin (Torre di) Tutto Si Farà

difficoltà: 6b :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Sud
sviluppo arrampicata (m): 140
dislivello avvicinamento (m): 150

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Gianni lanza
ultima revisione: 21/11/14

località partenza: Noasca (Noasca , TO )

accesso:
Da Noasca prendere il sentiero dietro la chiesa che in circa 20 minuti porta alla base della parete.
La via parte poco a Sinistra di " Oui on Dance le Rok" che incrocia al secondo fix.

descrizione itinerario:
La via parte poco a Sinistra di " Oui on Dance le Rok" che incrocia al secondo fix.
L1: muretto, un fix, poi verso destra , rinviare il terzo fix di " Oui on Dance le Rok"e continuare sempre verso destra 6b, poi per placche tecniche molto belle, 6a, 5c, 30 metri, sosta su 2 fix
L2: salire per fessura, moschettonare il primo chiodo del traverso di "Pesce d' Aprile" continuare dritti poi andare a destra girando uno spigolo, 5c, 6a, 30 metri, sosta su 2 fix da collegare.
L3: muretto sopra la sosta, A0, poi placca 5a, si arriva alla grande cengia mediana, nei pressi di una sosta di calata, proseguire sulla placca, 5c, 2 fix e 2 friends, poi un muretto, 5a, un fix, poi una fessura strapiombante, 6a+, che viene a volte salita come variante dello Spigolo, 30 metri, sosta scomoda su 2 fix da collegare sullo spigolo poco a destra della nicchia.
L4: salire in verticale 6a+ poi per placca, fix, poi un pò a destra e uscire su un piccolo terrazzino, friends, 6a, 5c, 20 metri, sosta su 2 fix da collegare.
L5: andare a sinistra 5a, poi prendere un camino, 5a, fino allo spigolo, 20 metri, sosta su 3 fix collegati. Fine della via ( possibile tornare alla cengia mediana con una calata da 60 metri)
L6: Via dello Spigolo, diedro 5b, poi placca 4b, 20 metri, sosta su catena

altre annotazioni:
Aperta dal basso il 31 0ttobre 2014 da Gianni Lanza e Roby Sellone, il nome ci ricorda che non è mai troppo tardi, a volte le idee giaciono sotto la cenere come la brace, poi basta un nulla per riaccendere la, fiamma.