Archas (Monte) e Cime de la Costette Anello dal Col de Salèse e Lac des Adus

sentiero tipo,n°,segnavia: Segnavia giallo dove presente e GR 52 nel Vallon de Salèse
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1670
quota vetta/quota massima (m): 2548
dislivello salita totale (m): 1120

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Giada
ultima revisione: 11/11/14

località partenza: Vallon de Salese 1670 m (Saint-Martin-Vésubie , 06 )

punti appoggio: Due alberghi a Le Boreon

cartografia: IGN 1:25.000 3741OT Vallée de la Vésubie

accesso:
Da Nizza raggiungere St-Martin Vésubie, dopo il paese prendere il bivio a destra in una curva per Le Boreon. Passato Le Boreon seguire la strada a sinistra per il Vallon de Salèse e posteggiare all'ultimo posteggio a quota m.1670 circa.

note tecniche:
Percorso ad anello che raggiunge una cima molto panoramica, il Mont Archas. Nella prima parte si costeggia il parco, la parte dal Col de la Vallette des Adus al Col de Salese ed al posteggio, si trova nel Parc National du Mercantour.
Nel periodo autunnale consiglio di salire dal Col de Salese al Col de la Vallette des Adus. Per il ritorno: dal Col de la Vallette des Adus scendere al Lac des Adus e allo Chalet, palina 395, da li con sentiero si ritorna sul sentiero di salita alla palina 437 e si scende al Col de Salese.
E' un pò più lungo come itinerario, ma permette di svolgere tutta la gita al sole e di visitare comunque questo luogo incantevole del Lac e Chalet des Adus.

descrizione itinerario:
In cima al posteggio, dove inizia il divieto di transito, si prende il sentiero a sinistra, palina 397, che scende ad attraversare il ruscello e sale nel fitto bosco, si guadagna rapidamente quota, alla palina 396 si va dritti a destra e si giunge in breve allo Chalet des Adus, privato, dei cacciatori. Questo luogo è incantevole!
Si prosegue sul sentiero, al bivio, palina 395, si tiene la sinistra, si costeggia il bellissimo Lac des Adus m.2130, passando dopo poco un laghetto quasi asciutto ormai. Continuando a costeggiare il Parc National du Mercantour si giunge al Col de la Vallette des Adus m.2356. Dal colle svoltare a sinistra e per crinale giungere sulla Cime de la Vallette m.2449.
Scendere sull'altro versante sul colle tra la Cime de Vallette e il Mont Archas. Salire con bella traccia/sentiero, tenendo il crinale a sinistra dal colle, fino a giungere il vetta al panoramicissimo Mont Archas m.2526, grosso ometto. La vista è notevole: spazia dal Pepoiri alle vetta di Isola 2000, le Alpi Cozie e Marittime, il Giegn, Tablasses, Fremamorta, tutto il gruppo dell'Argentera, Agnelliere, St Robert, Gelas, Maledia, Grand Capelet, Bego, Cime du Diable, Pelago, il mare, per citarne solo alcuni!
Dal Mont Archas si ridiscende al colle tra questo e la Cime de la Vallette, si costeggia col sentiero quest'ultima sul lato sinistro, sud, e si ritorna al Col de la Vallette des Adus. Fino ad ora abbiamo avuto il segnavia giallo sul sentiero.
Dal colle si prende una traccia a sinistra di questo verso ovest, salendo un canalino si giunge ad un intaglio e si prosegue sempre con traccia e qualche ometto fino alla Baisse du Belletz tra la Cime du Belletz a sinistra e la Cime de la Costette a destra, bellissimo panorama su Le Barn e lac du Barn. Si devia a destra sul pendio erboso della Cime de la Costette e si giunge sulla vetta m.2548. Ometto.
Si ritorna al Col de la Vallette des Adus, si prende il sentiero a sinistra, palina 394, indicazione per il Col de Salèse, segnavia giallo, si attraversa la pietraia sotto il Cayre Archas, sentiero ridotto ad una traccia in alcuni punti della pietraia, alla palina 437 si scende a sinistra, (si incrocia alla palina il sentiero che arriva dallo Chalet des Adus) e si giunge al Col de Salèse m.2031, palina 436. Si scende a destra brevemente con la strada nel Vallon de Salese, dal primo tornante si trova a destra il sentiero, palina 435, GR52, che si prende e ci porta fino al posteggio alto del Vallon de Salèse concludendo così l'anello.