Rimà (Testa) da Aisone, anello per il Gias Vei, Costa Palla, Cima Trent, Punta Crosa

sentiero tipo,n°,segnavia: P7 in salita P60 in discesa
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 820
quota vetta/quota massima (m): 2506
dislivello salita totale (m): 1850

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Enzo51
ultima revisione: 09/11/14

località partenza: Aisone (Aisone , CN )

cartografia: IGC 1:25:000 valle stura vinadio argentera n.112

accesso:
Da Cuneo risalire la Val Stura fino ad Aisone a sx la strada esce dal paese attraversa il ponte sulla Stura e incontra quella parallela che sale da Forani. Girare a dx seguire questa seconda strada parallela fino al Bivio con la stradina sterrata che sale al Pinet. Qui si parcheggia.
Se si e' muniti di permesso e' possibile salire al Pinet su sterrata in discrete condizioni come fondo. A questo punto si ridurrebbe il dislivello di ben 600 m,ma comporterebbe il fatto di dover chiudere l'anello rimanendo alti per il recupero dell'auto senza che si debba risalire.

note tecniche:
Lungo ma facile cammino su dorsali prevalentemente. Di sicuro molto panoramico con lievi difficolta' nel tratto tra il passo del Gias Vei e la Costa di Palla. Per il resto facili sentieri e semplici creste sulle tracce del Lupo.

descrizione itinerario:
Da Aisone, o dal Pinet entrare nel vallone della Valletta su breve tratto di sterrata che diventa subito sentiero P7, rilevabile solo dalla mappa, che risale li fianco sx orografico del vallone.
Giunti nei pressi di un casotto al lago sottano di Valletta, piegare a ovest e iniziare a risalire i pendii da subito ripidi, che in breve portano al Passo del Gias Vei. Si puo arrivare al Gias Vei direttamente per la dorsale nord.est della Rocca del Dado senza difficolta', sempre con partenza dal Pinet oppure facoltativo, dalla cresta sud una volta raggiunto il passo.
Proseguire per cresta in direzione sud su brevi facili saltini, cercando di mantenere la dorsale quanto piu' possibile.
Superata una prima elevazione insignificante si perviene facilmente a una seconda elevazione, che culmina e chiude la testata del vallone di Palla (2460m). Si scendera' per roccette facili ad una sella.
Con un ultima breve risalita si tocca il vertice della panoramica Testa Rima', con forte in rovina annesso.
Ritornare sui propri passi alla sella precitata. Tagliare a sx in traverso sotto l'elevazione di q.2460m, e avviarsi a mantenere il filo della dorsale di Costa di Palla per lungo tratto.
Si incontrera' un poco pronunciato rilievo al quale e' stato dato il nome di Cima Trent (2064m), e sempre restando sul filo alla quota ulteriormente inferiore si incontrera' una croce sul culmine di un dosso semi roccioso, che porta il nome di Punta Crosa (1905m).
Da questo punto, e' utile reperire il sentiero sulla dx che in traverso (est) consente di guadagnare il costone opposto, tramite il quale si viene a chiudere l'anello ad Aisone attraverso il Forest Pala (1495m), e Goletta Sottana, con ancora un km ca sulla strada secondaria (quella che sale da Festiona) da percorrere in ultimo per arrivare al punto di partenza.
Dalle 7 alle 8 ore per l'anello completo con partenza da Aisone. In possesso di autorizzazione che consente una partenza da una quota decisamente piu' alta 1420m anziche' gli appena 820 di Aisone, i tempi si riducono di parecchio, ma resta l'incognita del recupero dell'auto e inoltre l'anello si troverebbe ad essere molto piu' contenuto.