Fasce (Monte) da Genova Quinto

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota vetta/quota massima (m): 850

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
3 : 0% di copertura

contributors: maurizioweb
ultima revisione: 09/11/14

località partenza: Genova Quinto (Genova , GE )

accesso:
fino alla stazione FS di Genova Quinto, oppure corso Europa all'altezza del Cimitero di Quinto

descrizione itinerario:
dalla stazione si imbocca via Antica Romana di Quinto fino in piazza Frasinetti, si supera la Chiesa per imboccare il sottopasso che porta davanti al Cimitero di Quinto. Da questo punto si nota il segnavia "tratto e linea rosso" a forma di "T": superato il Cimitero, inizia il sentiero senza troppa pendenza che porta alle batterie di monte Moro, ancora visitabili, con attenzione, all'interno; si superano le batterie e si incontra un tratto di strada sterrato sopra al quale si nota il segnavia del sentiero; si costeggia un breve tratto che passa sopra ad altre batterie fino alla caratteristica Chiesa. Dopo la Chiesa si segue un panoramico crinale che in alcuni punti è leggermente più ripido; poco prima della cima si supera un prato e si arriva sotto le antenne, oltre le quali si trova una Croce che indica la cima raggiunta.
Si può proseguire in diversi modi: scendendo verso Apparizione lungo alcuni sentieri tracciati e visibili, o seguire il segnavia "rombo rosso" che permette di arrivare a Bavari (m.310, 1h45' circa) con un paio di saliscendi prima di iniziare la discesa fino al centro della località; il sentiero non è sempre ben segnato e occorre fare attenzione in particolare nella parte finale quando si entra in una parte boscosa. Da Bavari si può rientrare con i mezzi pubblici; è anche possibile proseguire fino a Forte Ratti percorroendo un sentiero che parte dal centro della località.
E' un percorso che può essere effetuato durante tutto l'anno, tranne i mesi estivi quando la temperatura fosse alta.

altre annotazioni:
Nella parte bassa del percorso, fino a circa 300 m. di quota, sono presenti alcuni bunker costruiti durante la Seconda Guerra Mondiale. Sono ancora in discrete condizioni; occorre comunque attenzione, ed almeno la frontale, per visitarne l'interno