Ramats

difficoltà: dal 6c / al 8a
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota falesia (m): 1000
lunghezza min itinerari (m): 15
lunghezza max itinerari (m): 25

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Deju
ultima revisione: 08/11/14

località partenza: Ramats (Chiomonte , TO )

accesso:
da Susa percorrere in direzione Monginevro la S.S. 24. 2,5 Km a monte dell'abitato di Chiomonte, superare il ponte sulla Dora e svoltare immediatamente a dx. in direzione della Ramats. Una, strada a tornanti,bella e panoramica, conduce alla frazione. Individuare la chiesa, posta in alto rispetto al grosso delle abitazioni e parcheggiare con cura nella piazza antistante: è molto importante, al fine di evitare disaccordi, comportarsi rispettosamente verso gli abitanti.
Proseguire tra le case, oltrepassare il piccolo campo sportivo e 50 metri oltre, dove la strada svolta a sx, imboccare un sentiero in leggera discesa. Giunti ad un primo bivio verso sinistra, non seguirlo, ma proseguire sulla mulattiera in discesa. Dopo alcuni tornanti, ecco un lungo tratto pianeggiante che giunge ad un altro bivio segnalato con scritta di vernice bianca “Giro Archeologico “.
Non imboccarlo ma rimanere sulla mulattiera pianeggiante ancora per una settantina di metri: individuare quindi, sulla sinistra, una traccia di sentiero segnalata da alcuni ometti in pietra che sale obliqua nel bosco e seguirla fino alla base della falesia. 25 minuti circa dall'auto
(da altox.it)

descrizione itinerario:
Falesia molto bella e particolare. Risistemata di recente e resa molto agevole grazie alla realizzazione di terrazze alla base.
Tiro molto belli e continui.
Alcune prese scavate ma posizionate a dovere che creano a volte passaggi con singoli duri.
Sole la mattina nel periodo autunnale e primaverile nella faccia esposta a sud-est dove ci sono i tiri più duri.
Sole al pomeriggio nella faccia a sud ovest con qualche tiro "morfologico" (citazione Lello Cante" che ha chiodato molte delle vie presenti).