Gias dei Laghi (Testa) Dal Baraccone per lo sperone NO di sinistra

difficoltà: AD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1533
quota vetta (m): 2739
dislivello complessivo (m): 1200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Enzo51
ultima revisione: 16/10/14

località partenza: Il Baraccone (Vinadio , CN )

cartografia: IGC Scala 1:25:000 Valle Stura Vinadio Argentera n.112

bibliografia: Guida dei Monti d'Italia TCI-CAI Alpi Marittime vol.II

accesso:
Da Cuneo risalire la Val Stura di Demonte.Al bivio per il Colle della Lombarda, prendere a sx percorrendo parte del Vallone laterale di S.Anna fino alla Localita' Il Baraccone alla biforcazione del Vallone di S.Anna con il Vallone di Maladecia (1533m). Ampio slargo ove parcheggiare a lato di un edificio isolato.

note tecniche:
Lungo sperone che diviene poi cresta affilata con l'approssimarsi alla vetta. Alcuni tratti di IV° dove la cresta si impenna ma in prevalenza passi di II° e III°

descrizione itinerario:
Dal Baraccone risalire per intero su buona traccia (all'inizio e' una sterrata)il Vallone di Maladecia in direzione del Passo di Cairiliera.
A circa quota 2000 m volgere a dx puntando in direzione del Colletto della Maladecia. All'inizio una rampa erboso detritica dove su di essa improvvisamente il sentiero da molto evidente finisce per scomparire del tutto, la si risale fino al suo apice vogendo gradualmente a sx fino a lambire la base dello sperone ad una quota pressoche' analoga a quella del Colletto della Maladecia che rimane visibile sulla dx salendo distante un 2-300 m in linea aria.
Dapprima facile misto a erba lo sperone diviene in seguito piu' compatto fino a trasformarsi in cresta affilata che la si segue sul filo fino ad un anticima ca. 100 m a dx della vetta vera e propria.

altre annotazioni:
Primi salitori G.Ghibaudo e P.Marchisio il 19 settembre 1971