Mondolè (Cima) da Prato Nevoso per il Colle Seirasso, giro per Colla Bauzano e Artesina

difficoltà: MC+ / OC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1161
quota vetta/quota massima (m): 2382
dislivello salita totale (m): 1403
lunghezza (km): 25

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: roby77
ultima revisione: 03/10/14

località partenza: Prato Nevoso (Frabosa Sottana , CN )

punti appoggio: Rifugio Balma

accesso:
Strada provinciale che da Villanova Mondovi sale a Prato Nevoso fino all'incrocio per Artesina

note tecniche:
Uniche difficolta' riscontrate nell'ultimo tratto prima della cima per terreno ripido misto erba rocce e il primo tratto di discesa sulla cresta per sentiero tecnico ed esposto.

descrizione itinerario:
Parcheggiamo l'auto all'incrocio che a destra sale ad Artesina e incominciamo a salire a sinistra per Prato Nevoso, ci sorbiamo il lungo asfalto e i molti tornanti che attraversando Prato nevoso ci conducono alla colletta del Prel.
Prendiamo la strada che sale alla nostra destra con indicazione rif.Balma e la percorriamo fino a quest'ultimo, il fondo che ora è sterrato è comunque molto liscio e regolare e le pendenze fino a questo punto sono piu' che accettabili, insomma una passeggiata.
Superiamo il rifugio ed in pochi secondi siamo al colle Balma. Inforchiamo la strada a sinistra che scende per lago brignola colle Seirasso.
Perdiamo una ottantina di metri di dislivello ma quando si ricomincia a salire ecco la nostra deviazione a destra (cartello colle Seirasso) che con una decisa rampa inizia a salire.
Belle pendenze fino al gias seirasso dove termina la carrareccia ed inizia una traccia misto mucca che con un po' di spinta,mantenendo sempre la destra del valloncello ci conduce finalmente al colle di seirasso(palina).
Da qui non ci reste che seguire l'enorme pratone che sale a destra verso la nostra meta ben visibile, seguendo una flebile traccia inerbita pedalando e spingendo fin quando la pendenza diventa eccessiva.
Caricarsi la bici a spalle e facendo un po' di attenzione siamo in vetta. Per la discesa seguire il sentiero, molto tecnico ed esposto, che costeggia l'orlo della dolina e scende verso ovest.
Una volta arrivato quasi alla base della dolina svoltare a sinistra e seguire indicazioni per colle Bauzano. Il sentiero qui' è seminascosto dai rododendri ma comunque fattibile tutto in sella.
Si arriva al colle Bauzano ,ora non ci resta che scendere a destra verso artesina scegliendo la direttissima pista da sci o la piu' tranquilla strada ciotolosa.
Una volta alla base degli impianti per asfalto alla macchina