Asnì (Lago) dall'Alpe Frera per il Vallone del Savenca

sentiero tipo,n°,segnavia: 913
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1457
quota vetta/quota massima (m): 2306
dislivello salita totale (m): 849

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: fededem88
ultima revisione: 23/09/14

località partenza: Alpe Frera (Castelnuovo Nigra , TO )

punti appoggio: Rifugio Fornetto

cartografia: MU Edizioni 04 Valle Sacra

bibliografia: Berutto-Fornelli - Guida dei Monti d'Italia-Emilius, Rosa dei Banchi CAI TCI

accesso:
Da Castellamonte si prosegue per Castelnuovo Nigra. Si attraversa il paese e, quando la strada si restringe, si svolta a sinistra (cartello giallo Palasot). Si sale con ripidi tornanti fino ad un bivio dove si prende ancora a sinistra superando la Cappella della Visitazione e continuando fino al Pian delle Nere (area attrezzata). Si prosegue sulla strada ormai sterrata fino all’ Alpe Frera m. 1457 posta immediatamente a sinistra della carreggiata

note tecniche:
L’itinerario proposto rappresenta un’interessante alternativa al normale percorso contrassegnato dal segnavia 912-912a poiché permette di percorrere il solitario Vallone del Savenca. Dopo l’Alpe Bicchià le tracce di sentiero diventano molto labili, fino a sparire completamente. L’orientamento, in caso di nebbia, potrebbe essere problematico

descrizione itinerario:
Dall’Alpe Frera m. 1457 si segue la sterrata delle cave di quarzo fino al tornante a quota m. 1525, in prossimità di due baite diroccate (cartelli indicatori). Tralasciare l’indicazione Rifugio Fornetto -Lago Asnì - Punta Verzel (segnavia 912) per seguire la direzione Valpiana – Chiesa Paradiso (segnavia 913) dirigendosi verso la baita posta più in alto dove inizia un sentierino che sale verso nord fino alla baita Bobi m. 1631. Si punta alla baita successiva m. 1651, avendo in alto a sinistra le case di Valpiana e la cappella Paradiso. Non si segue l’evidente sentiero pianeggiante ma si sale a sinistra per una ripida traccia che scavalca un costone che scende dalle Rocce Bianche. Ci si abbassa leggermente per attraversare una pietraia (sul sentiero si incontra una grossa ruota evidentemente caduta dalla cava soprastante) e si prosegue in diagonale ascendente verso il colletto erboso dov’è posta l’Alpe Bicchià m. 1853 (denominata Alpe Pricca sulla cartina IGM). Si continua in diagonale a sinistra su labili tracce di sentiero, entrando nel vallone che conduce al colle d’Asnì, con bella vista sul Monte Cavallo e la Cima di Pal. Si attraversa un corso d’acqua quindi, quando il terreno diventa più agevole, si piega a sinistra salendo fra rocce e magri pascoli. Tenendosi a sinistra dell’Alpe Asnì m. 2035 visibile dal basso, si sale seguendo rari ometti e tracce di passaggio del bestiame fino alla base di un’evidente placca triangolare sormontata da un ometto. Si aggira la placca a destra, entrando nella raccolta conca del Lago Asnì m. 2155. Dal lago si sale in direzione del Verzel per un centinaio di metri di dislivello, quindi si svolta a sinistra attraversando una pietraia, al termine della quale si incontra una traccia diagonale che in breve conduce alla cresta ENE del Verzel a quota m. 2306. Sull’altro versante (Valle Sacra) si scende a destra lungo una traccia che, diventando via via più evidente, incrocia il sentiero che dal Rifugio Fornetto sale al Verzel. Rapidamente si raggiunge il rifugio dal quale si scende, passando dalle Alpi Pistone, al piazzale delle cave di quarzo (segnavia 912). Seguendo la sterrata si ritorna all’Alpe Frera.


Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Asnì (Lago) dall'Alpe Frera per il Vallone del Savenca - (0 km)
Prafourà (Punta) e Monte Cavallo da Pian della Nere - (0.2 km)
Verzel (Punta) e Punta Quinseina o Quinzeina da Pian delle Nere, anello di Cresta - (1.3 km)
Gran Munt e Monte Lion dal Pian delle Nere - (1.3 km)
Verzel (Punta) dall'Alpe Frera - (1.3 km)
Bersella (Punta) da Pian delle Nere per il Piano dei Francesi - (1.3 km)
Vallossera o Valle delle Ossa anello per Santa Elisabetta - (2 km)
Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Vacchetta per la dorsale Est - (2.8 km)
Rocce Bianche (Punta di) da Palasot - (3.1 km)
Calvo (Monte) dalla Cappella della Visitazione - (3.1 km)
Calvo (Monte) Anello dalla Cappella della Visitazione - (3.1 km)
Rocce Bianche (Punta di) dal Ponte Romano per il Sentiero del Basilisco - (3.2 km)
Frera o Paradiso (Punta) dal Ponte Romano per il Sentiero del Basilisco - (3.2 km)
Saint-Jean (Truc) dal Ponte Romano - (3.2 km)
Santa Elisabetta (Santuario di) dal Ponte Romano, anello per il Sentiero del Basilisco - (3.2 km)
Frera (Alpe) e Pian delle Nere dal Ponte Romano, anello per il Sentiero del Basilisco - (3.2 km)
Verzel (Punta) dal Ponte Romano per il Bric Pistone - (3.2 km)
Pistone (Bric) o La Viltà dal Ponte Romano per il Sentiero del Basilisco - (3.2 km)
Bersella (Punta) dal Ponte Romano per il Piano dei Francesi - (3.2 km)
Gran Munt Anello dal colletto di Bossola - (3.3 km)
Bordevolo (Punta) dal Colletto di Bossola per la cresta SSE e la Bura at Pël - (3.3 km)
Rubbia (Cima la), orient. e occid. da Colletto di Bossola - (3.3 km)
Pal (Cima) e Punta Rama da Colletto di Bossola - (3.4 km)
Prafourà (Punta) e Monte Cavallo dal Colletto Bossola per l'Alpe Cavallo e Colle d'Asnì - (3.4 km)
Gran Munt e Monte Lion dal Colletto di Bossola, anello per il Colle Savenca - (3.4 km)