Corte Buè Anello da Bignugno

sentiero tipo,n°,segnavia: Cartelli CAI senza numerazione
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 547
quota vetta/quota massima (m): 1050
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: ferruccio fei
ultima revisione: 22/09/14

località partenza: Bignugno (San Bernardino Verbano , VB )

punti appoggio: Rif. Alpe Ompio

cartografia: ICG (12) Laghi Maggiore d'Orta e di Varese/Ist. Geog. De Agostini -NO Val Gtande Alto Verbano Valle Intrasca

accesso:
Da Fondotoce salire seguendo le indicazioni per Alpe Ompio Bieno San Bernardino Verbano, al bivio proseguire per Rovegno Cicogna. Bignuno si trova a km 1,5 prima del Ponte del Casleto. Pochissimo parcheggio a lato strada.

note tecniche:
Itinerario di circa 23km, il dislivello non è eccessivo e isentieri sono ottimamente segnati.

descrizione itinerario:
Dalla strada si sale al nucleo di case di Bignuno, già alla partenza il cartello indica le possibili mete.
Si sale costantemente ma mai in maniera ripida. Alla cappella "Or Ver Vergiun" fontana e bivio. Saliamo seguendo Alpe Basseno e Alpe Ompio.
Si raggiungono varie località con alcune case riadattate. Ulteriore bivio che a DX scende per Corte Buè, a SX procediamo per Alpe Basseno e poi entrati nella faggeta si passa a scollinare a pochi minuti dall'Alpe Ompio. Superato il Rifugio Fantoli seguire le indicazioni M. Faiè Corte Buè. Superato un piccolo colletto i sentieri si dividono e comincia un lungo mezzacosta e con rari cambi di pendenza ci porta alla massima quota della giornata, comincia la discesa, troviamo a q 970 circa un ulteriore bivio per il Faiè e in discesa per la meta della nostra gita la Corte Buè.
poco prima di superare il torrentello per la Corte, tenere la DX con le indicazioni per la Cappella "Or Vrgiun" e Bignuno.
il sentiero si svolge tra numerosi saliscendi, con notevoli tratti a scale e muretti di contenimento. Raggiungiamo cosi il bivio precedentemente incontrato per Alpe Basseno, e poi la fontana della Cappella e di li ritorniamo a Bignuno

altre annotazioni:
Non bastano poche righe per parlare della Val Grande, rimando alla copiosa letteratura che narra della dura vita degli abitanti, della nostra recente storia inerente alla Guerra di Liberazione, all'aspetto naturalistico e tante altre cose di questo paradiso verde.