Cervo (Monte) Via normale per Cresta NNE

difficoltà: F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1696
quota vetta (m): 3441
dislivello complessivo (m): 1735

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
tim : 20% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: dan74climb
ultima revisione: 20/01/10

località partenza: Ruz (Bionaz , AO )

bibliografia: GUIDA CAI-TCI - Alpi Pennine Vol. 1

note tecniche:
Gita abbinabile con la salita della più elegante Becca della Rayette m 3529. Ambiente isolato ma non molto severo.
Panorama notevole.
Ambiente isolato ma che si soddisfa gli amanti delle lunghe camminate e delle facili e divertenti creste.

descrizione itinerario:
Da Ruz seguire il sentiero per il rif. crete seche fino alle baite Berrié (m 2192), proseguire su tracce di sentiero fino allo splendido piano dell'alpe Chardonney (m 2515). Risalire l'ampio canale detritico sulla sx fino al ghiacciaio di Chardonay.
Risalire i primi 100 m ripidi tenendosi a dx, continuare nei pendii seguenti sempre a dx sotto il monte cervo e raggiungere la cresta tra il Neud de l Rayette e il monte cervo (ramponi e picca, corda non necessaria se ci si tiene tutto a dx del ghiacciaio - crepacci piccoli ed evidenti). Con 10 m di facile cresta su rocce rotte ma sicure si è in vetta (h 4.30/5.30).
Di qui si può raggiungere a sx in 10 min il Neud de la Rayette (m 3444, poco elegante e inizio della bella cresta per la Becca della Rayette m 3529) e con altri 15 min la Rayette (m 3432, in posto croce di legno visibile anche dal ghiacciaio).
Trovato ambiente invernale, ma con neve fresca già trasformata.