Brard (Passo) Anello da Malzat per Colle Giulian

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1470
quota vetta/quota massima (m): 2546
dislivello salita totale (m): 1350

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura

contributors: ferruccio fei
ultima revisione: 01/09/14

località partenza: Malzat (Prali , TO )

punti appoggio: Prali/ Ghigo di Prali

cartografia: ICG Valli di Susa Chisone e Germanasca 1:50000

bibliografia: Valli di Susa Chisone e Germanasca (Giulio Berutto)

accesso:
Da Perosa Argentina seguire la SP 169 con le indicazioni per la Val Germanasca

note tecniche:
Incongruenze con i cartelli e la toponomastica riportata sulla cartina. per esempio sulla carta IGC viene riportato erronaemente il P.so dar Loup 2546 che non è ufficialmente quotato e si trova a S-O del M. Giulian. Dal colle Giulian non è indicata la destinazione del sentiero che scende a valle, alla biforcazione per il vallone delle Miniere c'è una scritta ormai qusi illeggibili su una roccia e un cartello riguardante il Rimpatrio Valdese senza la destinazione finale. Piccole cose che potrebbero mettere in difficoltà in caso di scarsa visibilità o poca esperienza

descrizione itinerario:
Si parte da Malzat a lato degli impianti, risalire la pista verde fino ad incontrare una costruzione sulla SX. Poco dopo lasciare la pista e svoltare a DX su pista erbosa leggermente in discesa, arrivati ad un gruppo di case tenere la SX. Si incomincia a salire nel bosco di larici, il sentiero si impenna su una larga sterrata fino a raggiungere il Lago della Draio e dell'Uomo.
Si percorre ora una bellissima strada militare seguendo le indicazioni per il Colle Giulian, il Passo di Brard e il Rif Lago Verde.
Dai laghi la strada sale verso O lungo i contrafforti della Costa Belvedere, si scende in un valloncello e poi risalendo si giunge la Colle Giulian.
Si passa in Valle Pellice, e con percorso senza troppi strappi ci porta a q 2546, arrivati al Passo di Brard (2450) si rientra in Germanasca, si scende con alcune svolte e in un tratto pianeggiante troviamo le indicazioni ormai stinte per il Vallone delle Miniere.
Percorrendo questo sentiero arriveremo ad incrociare il sentiero che collega Giordano al Colle Giulian (non indicato se fatto in discesa), giungendo così sulla strada asfaltata e successivamente a Malzat


Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Brard (Passo) Anello da Malzat per Colle Giulian - (0 km)
Frappier (Cima) anello da Bout du Col per passo Frappier e il passo della Longia - (0.2 km)
Bianca (Rocca) da Indiritti - (0.2 km)
Founset (Punta) da Prali per il Passo Cialancia - (0.2 km)
Cialancia (Punta) da Prali per il Passo Cialancia - (0.2 km)
Galmont (Rocca) da Ghigo di Prali - (0.2 km)
Giulian (Monte) da Giordano, anello Vallone della Miniera, Passo di Brard, Colle Giulian - (0.2 km)
Gran Guglia Traversata 13 laghi - Lago Verde - (0.3 km)
Tredici Laghi (Conca) dal Bric Rond - (0.3 km)
Cornour (Punta) da Ghigo di Prali, per la cresta NE - (0.6 km)
Envie (Lago di) da Indritti - (1 km)
Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti - (1.1 km)
Chiarlea (Punta) anello Giordano, Col Giulian, Chiarlea, Passo di Brard, Vallone delle Miniere - (1.3 km)
Peigrò (Monte) Cresta ONO - (1.3 km)
Giulian (Col) da Giordano, anello per i Tredici Laghi - (1.3 km)
Vergia (Punta) da Villa di Prali - (2.1 km)
Rond (Bric) traversata da Villa di Prali per la Rocca Bianca - (2.2 km)
Abries (Col d') anello da Bout du Col per il Rifugio Lago Verde - (2.2 km)
Longia (Passo della) da Bout du Col per il Vallone della Longia - (2.6 km)
Gran Guglia da Bout du Col , anello per il Lago Verde - (2.8 km)
Gran Queyron da Bout du Col - (2.8 km)
Soardi Nino (Bivacco) da Bout du Col per il Rifugio Lago Verde - (2.8 km)
Lago Verde (Rifugio) da Bout du Col - (2.9 km)
Gran Queyron da Bout du Col, anello - (3 km)
Cerisira (Punta) da Bout du Col - (3.1 km)