Belledonne (Gran Pic de) Rébuffat+ traversata delle creste

difficoltà: 6a / 5c obbl
esposizione arrampicata: Nord-Ovest
quota base arrampicata (m): 2570
sviluppo arrampicata (m): 410
dislivello avvicinamento (m): 1500

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: attila89
ultima revisione: 27/08/14

località partenza: Pré Marcel (Menton , 38 )

punti appoggio: Rifugio Jean Collet

bibliografia: Tassan, Belledonne Escalade

accesso:
Dal parcheggio seguire i cartelli per il rifugio Jean Collet (2h). Giunti al Lac Blanc, la parete è ben visibile: lo zoccolo si passa leggermente a sinistra.
Partenza sulla destra della terrazza finale, prima sosta a spit: utili i ramponi per passare ghiacciaietto e nevaio.

note tecniche:
Bell'itinerario sulla parete più alta del massiccio di Belledonne. Zoccolo marcio, poi roccia ottima. primo e secondo tiro duri, poi molla. difficoltà TD, 6a-5c obb, 2 chiodi sulla via + 2 soste a spit iniziali.

descrizione itinerario:
1-lunghezza facile verso destra(3b)m sosta a spit sotto lama staccata
2-passare a destra della lama su muretto con tacche nette, salire sopra la lama e quindi dritto verso sinistra (sosta a spit, 1 chiodo, 5c)
3- salire verso diedro e salirlo (1 chiodo 6a), fare sosta alla sua fine verso sx.
4 - traverso 15 m a sx, lunga fessura che sale verso sx (5b/c);
poi ancora verso sx per raggiungere la cresta NE che si segue fino in vetta (tenere un po' verso destra, nut incastrato verso la fine).

Per arrivare in cima
possibile continuare per la classica traversata fino alla croix de Belledonne (AD+, da 1 ora in conserva a 3 ore con più "attenzione": si va verso W, tre doppie portano a una cengia ascendente verso sx, poi sul filo ed un po' a sx. Salita al pic Centrale de Belledonne, poi ancora qualche difficoltà per la Croix de Belledonne (cima anche escursionistica).

altre annotazioni:
Maurice Chevalier, Gaston Rébuffat, 26 luglio 1944