Litznersattel anello da Partenen

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1930
quota vetta/quota massima (m): 2737
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: rolly52
ultima revisione: 24/08/14

località partenza: Partenen (Partenen , Distretto di Landeck )

punti appoggio: Hotel Piz BUIN-Bielerhohe

accesso:
Lugano-San Bernardino-Feldkirch (A)-Bludenz-Partenen

note tecniche:
La strada dopo Partenen è a pagamento(15 €), ma se dormite in un hotel o rifugio lungo il percorso il costo viene scalato dalla pensione. Gli hotel vi daranno inoltre la Silvretta Card senza alcun costo aggiuntivo che vi permetterà di usare i bus locali e visitare i paesi di questa splendida regione. Siamo stati ospiti del Piz Buin Hotel, struttura molto confortevole che applica tariffe di mezza pensione variabili da 47,5 a 57,5 € al giorno a seconda del tipo di camera. Trattamento eccellente con ottima e abbondante cucina. Sauna gratuita per gli amanti del genere
La zona si trova nel cuore della regione del Silvretta(versante austriaco) e si presta magnificamente, oltre che per lo sci alpinismo, anche per l'escursionismo, con una miriade di vette e di percorsi ad anello, alcuni dei quali piuttosto impegnativi. Sono presenti in zona moltissimi rifugi, accoglienti e organizzati.
I sentieri sono segnalati piuttosto bene.
L'hotel Piz Buin mette a disposizione ottime carte della regione (Wander Arena-Kompass)

descrizione itinerario:
Primo giorno: Hotel Piz Buin-Bielerspitze (2545 m), disl. 500 m diff E.
Bella e breve gita che consente di prendere confidenza con la geografia del posto. Splendida vista sul Silvretta e sul Piz Buin e su tutte le montagne del Voralberg.
II giorno- Anello del Litznersattel (2737 m) diff EE disl 900 m.
Splendido giro che parte poco sotto la diga del Silvretta Stausee. Si segue il sentiero 02 che sale progressivamente sul fianco del Tshifernella per incrociare la strada che porta alla Saarbruckerhutte, che si vede sulla propria destra a pochi minuti, in posizione panoramica.
Si imbocca un ripido vallone morenico sulla sinistra che costeggiando le rocciose pareti del GrossLitzner conduce all'omonima sella, poco lontana dal confine svizzero ( presso il colle si trovano i resti di una casermetta di frontiera diroccata).
Costeggiato un minuscolo e limpido laghetto, si discende sulla ripida Verhuptall incontrando anche qualche passo attrezzato con cavi, fino a incrociare la Klostertal poco sotto il rifugio Klostertaler Umwelthutte.
Da qui si segue la splendida vallata fino al lago che si costeggia sulla sponda sinistra fino al colle e all'Hotel Piz Buin.
III giorno -Hennekopf ( 2704 m) disl 700 m- diff E
Bella e breve gita che conduce su una vetta molto panoramica
Risalire per un breve tratto, seguendo la diga orientale del lago, la Bielertal, per poi prendere, dopo una chiusa, un sentiero che si risale a sinistra per comodi valloni e dossi.
Dopo aver incrociato un'infinità dii laghetti, si segue la ripida cresta nord che conduce all'ampia croce della vetta.
Panorama bellissimo in particolare sul gruppo della Getschnerspitze.