Klein Furkahorn dal Furkapass per la cresta Sud-Est

sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia bianco-azzurri e ometti
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 2429
quota vetta/quota massima (m): 3026
dislivello salita totale (m): 600

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 16/08/14

località partenza: Furkapass (Obergoms , Goms )

punti appoggio: Hotel Belvedere

cartografia: CNS foglio 1231 - Urseren - scala 1:25000 ; CNS foglio 255 - Sustenpass - scala 1:50000

accesso:
ci sono due possibili accessi dall’Italia:
A) da Como seguendo l’autostrada E35 per Chiasso, entrati in territorio elvetico si prosegue per Lugano e Locarno.
Oltrepassata Bellinzona si continua per il San Gottardo, si supera la galleria stradale del San Gottardo, poi si esce dall’autostrada seguendo le indicazioni per Andermatt, senza raggiungere quest’ultima, si svolta a sinistra arrivando a Hospental. Si prosegue ora per la statale T9 (Furkastrasse), risalendo tutta la strada fino a raggiungere infine il Furkapass 2436 m (ampie possibilità di parcheggio).
B) da Gravellona Toce dove termina l’autostrada A26, si prosegue lungo la superstrada del Sempione E62 fino al suo termine a Varzo. Si prosegue lungo la SS n. 33 toccando i centri di Trasquera e poi Iselle, località dove è posto il confine di Stato. Passato il confine si prosegue in territorio elvetico e si risale seguendo la la statale n.9 raggiungendo il Passo del Sempione. Dal Passo si scende a Briga, dove si svolta a sinistra (strada statale n. 9) che oltrepassa i centri di Naters, Betten, Fiesch, Blitzingen raggiungendo Oberwald, dove la strada si biforca. Da Oberwald si prosegue in salita, trascurando la diramazione di sinistra che porta al Grimselpass e continuando a destra (SS 19), supera Gletsch, e prende poi quota con una lunga serie di tornanti, raggiungendo prima l’Hotel Belvedere (possibile punto d’appoggio) e poi il Furkapass.

note tecniche:
Il Klein Furkahorn è una montagna di facile accesso che ben si presta ad una salita breve che si svolge su sentiero, tracce e facili roccette, fattibile comodamente in giornata.

descrizione itinerario:
Dal Furkapass, nei pressi di una costruzione in muratura ci sono alcuni cartelli indicatori, ma senza indicazioni utili per la nostra cima, solo un segnavia n.51 da tenere come riferimento iniziale.
Si sale lungo il sentiero che sale il pendio erboso in diagonale verso destra sopra la costruzione abbandonata, con alcune serpentine da destra a sinistra si guadagna rapidamente quota, trascurato un primo bivio verso destra, si piega a destra e su terreno ripido (china erbosa e detritica) che nella parte alta è percorso da una traccia di sentiero non sempre molto visibile, raggiungendo infine la larga dorsale SE che in breve porta alla cima del Furkastock 2665 m dove si trova una vecchio impianto di risalita.
Da qui si prosegue in leggera discesa raggiungendo una specie di selletta, dove si segue un sentiero che sale su terreno poco inclinato a mezzacosta, aggirando alcuni salti rocciosi della cresta SE, poi piega a sinistra e con percorso non molto evidente con alcune diagonali raggiunge il filo del crestone a monte dei salti rocciosi. Seguendo il filo di cresta tra blocchi rocciosi e bancate di pietrame (qui si trovano alcuni ometti) si sale, intercettando poco dopo un sentiero che sale da destra (segnavia bianco-blu) nei pressi di un intaglio, dove gli ometti e i segnavia facilitano la scelta del percorso su un tratto di grandi pietroni e facili roccette gradinate che portano sul rilievo roccioso di quota 2814 m (anticima).
Si scende brevemente su sentiero ad un colletto, dove ha inizio una ripida e vasta pietraia, che però si percorre abbastanza agevolmente. Aiutandosi con le mani in alcuni brevi e facili passi si raggiunge un dosso costituito da grandi pietroni e blocchi rocciosi, da dove il sentierino risale il tratto finale della cresta, con la vetta ben visibile davanti a noi. Superati alcuni gradini rocciosi e pietroni si raggiunge infine la cima, dove si trovano una croce di legno con il quaderno di vetta e due ometti di pietre.
In discesa si segue a ritroso lo stesso percorso di salita, oppure raggiunto un colletto a quota 2750 m dove sbuca un sentiero che scende verso il versante opposto (lato rivolto verso Hospental), si piega a sinistra, dove un comodo sentiero scende un ripido pendio erboso con una serie di diagonali raggiungendo una conca prativa a 2550 m.
Qui, trascurato il sentiero di sinistra che raggiunge una serie di costruzioni a quota 2425 m poco sotto il Furkapass, si devia a destra seguendo un sentiero che in leggera salita supera un dosso erboso e poi scende direttamente al Furkapass, compiendo in tal modo un piccolo anello.