Colonna (Monte) da San Michele

sentiero tipo,n°,segnavia: bianco-rosso, giallo-verde
difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 822
quota vetta/quota massima (m): 1203
dislivello salita totale (m): 550

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: emanuele_80
ultima revisione: 16/07/14

località partenza: Alpe San Michele (Porto Valtravaglia , VA )

punti appoggio: Rifugio San Michele

bibliografia: Prealpi Lombarde Occidentali (n.5) – Idea Montagna Editoria e Alpinismo

accesso:
Gazzada - Ganna - Cunardo - Grantola - Mesenzana - Brissago - Alpe San Michele.

note tecniche:
Il Monte Colonna durante la Prima Guerra Mondiale venne utilizzato come punto di osservazione strategico e permette un’ampia vista sul Lago Maggiore e il Canton Ticino, possibile via di invasione da parte degli austriaci. L’itinerario proposto prevede un lungo circuito ad anello, con partenza e ritorno all’Alpe San Michele (822 m). Tra l’altro tocca il Monte San Martino, teatro di un’aspra battaglia tra Partigiani ed esorbitanti forze nazi-fasciste nel novembre del ’43, ricco di innumerevoli resti ben conservati della Linea Cadorna.

descrizione itinerario:
Seguendo la strada asfaltata, o preferibilmente lungo il sentiero che si diparte a lato del Rifugio San Michele, ci si porta all’omonimo passo. Da qui si prende l’evidente sentiero a sinistra, che tra facili roccette conduce prima al Monte Ganna (1090 m) e poi al Monte Colonna (1203 m) lungo una traccia nel bosco. Ampio panorama.
Dalla cima si prosegue in discesa per la cresta opposta fino a raggiungere l’ex strada militare che collega Arcumeggia a San Martino in Culmine. La si segue verso sinistra fino ad incrociare la strada asfaltata che conduce in salita alla cima del Monte San Martino (1087 m). Dalla chiesetta si scende verso sinistra fino al parcheggio, quindi verso destra su sentiero seguendo i segni giallo-verdi della Via Verde Varesina. Arrivati all’ampia sterrata con un altro parcheggio sulla destra, la si segue a sinistra transitando davanti a notevoli resti della Linea Cadorna ben ristrutturati e chiusi con grate e cancelletti.
Seguendo la strada sterrata per un lungo tratto, si taglia l’intero versante settentrionale del San Martino prima e del Colonna poi, uscendo sulla strada asfaltata del Passo San Michele nei pressi dell’Alpe.


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale