Gignoux o dei 7 Colori, Rouseau, Noir, Sous Bousson (Laghi) da Claviere, giro

difficoltà: BC / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1760
quota vetta/quota massima (m): 2360
dislivello salita totale (m): 700

copertura rete mobile
tim : 60% di copertura

contributors: gio notav
ultima revisione: 05/07/14

località partenza: Claviere (Claviere , TO )

bibliografia: IGC Valli di Susa, Chisone e Germansca

accesso:
S.S. 24 fino a Claviere

note tecniche:
Bell’itinerario ad anello che permette di conoscere altri “angoli”, forse meno frequentati, dei Monti della Luna. I tratti su sentiero sono ben ciclabili.

descrizione itinerario:
Da Claviere si prende l’agevole sterrato che permette di raggiungere Sagnalonga e il Colle Bercia 2248 m.
Da qui si prosegue in direzione ovest, su sterrato meno agevole, ma sempre ben ciclabile verso il Colle Saurel e si perviene al lago Gignoux o dei Sette Colori 2329 m.
Dal lago si prosegue, direzione ovest, su un bellissimo sentiero a mezza costa fino al lac Rouseau; lo si costeggia e al bivio (palina con indicazioni) si volge a sinistra in direzione di Les Fraches; il sentiero diventa più tecnico ma sempre ben ciclabile e sovrasta il bellissimo lac Noir; si scende in direzione della Val de la Cerveyrette fino alla baita Les Fraches, ben riconoscibile, anche se diroccata, per la sua dimensione. Ottimo punto panoramico.
Pochi metri sotto la baita si volge a sinistra e si attraversa un torrente; risalita di pochi metri e poi senza prendere quota, con un traverso su un pendio ciclabile, si punta ad una lieve insellatura (pino isolato come riferimento) dove si ritrova il sentiero ben ciclabile; aggirato un costone, su tracce di sentiero, si raggiungono altri quattro laghi posti in una conca molto bella.
La traccia da seguire, dopo i laghetti, è nuovamente ben visibile; su sentiero si perviene al lac Sous Bousson Sud 2137 m. (palina).
Si risale il pendio su sentiero che volge sulla destra e si perviene ad un ripiano,
Da questo punto si scende in direzione del Lago Nero per uno stupendo pendio ciclabile, o per sentiero, che, dopo l’ampio ripiano, diventa un pò più tecnico nel tratto direttamente sopra il lago Nero.
Dal lago Nero su sterrato in breve si perviene al bivio per Sagnalonga (sulla sinistra) e quindi a Claviere.