Boè (Piz) e Meisules Traversata da Passo Pordoi a Pian Schiavaneis per la val Largia

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 2000
quota vetta/quota massima (m): 3350
dislivello totale (m): 1000

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: annibale
ultima revisione: 04/07/14

località partenza: Passo Pordoi (Passo Pordoi , BL )

bibliografia: Tremolada:Freeride in Dolomiti

accesso:
Raggiungere Passo Pordoi.

note tecniche:
Itinerario semplice con buone condizioni di neve e visibilità.

descrizione itinerario:
Dal Passo Pordoi raggiungere il Sass Pordoi con la Funivia.
Scendere sci ai piedi per raggiungere la Forcella Pordoi.Con un mezza costa e qualche risalita a scaletta,oppure dopo aver messo le pelli,raggiungere la base della cresta del Boè.Salire in vetta al Boè.Scendere verso la Capanna Boè ,sfruttando un canalino ripido,non sempre innevato (in alternativa qualche metro di sentiero attrezzato).
Raggiunto il Rifugio Boè montare nuovamente le pelli e salire sull'AnterSass.Scendere alquanto ripidamente dal lato opposto e continuare la salita con un lungo mezza costa fino a raggiungere la vetta delle Meisules.Discesa finale per la Val Largia che confluisce nella Val Lasties.Continuare per l'itinerario classico della Val Lasties passando per il canalone alla base del Sass Pordoi.Raggiungere Pian Schiavaneis.Ultimi 100 metri generalmente a piedi in primavera -inizio estate.