Grosso (Monte) Duffy10

difficoltà: 5c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1900
sviluppo arrampicata (m): 100
dislivello avvicinamento (m): 400

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: daffy85
ultima revisione: 29/06/14

località partenza: Porta Marchisa (Roccaforte Mondovì , CN )

punti appoggio: Rif. Mondovi valle Ellero

cartografia: catrina n7 alpi Liguri

accesso:
Seguire la strada carrozzabile della valle Ellero che da Rastello sale a porta marchisa ( di qui c'è il divieto a proseguire con l'auto )
Da porta Marchisa attraversare il ponte su fiume Ellero e salire lungo tracce di sentiero verso colla rossa fino alla quota di circa 1900mt . attraversare ora verso nord-est costeggiando la base di piccoli risalti di roccia fino a raggiungere un canale che porta alla base dei torioni di roccia dove si sviluppa l’itinerario . Un'ora dal parcheggio .

note tecniche:
Sviluppo 90mt difficoltà TD
Via attrezzata a fix da 10 utili comunque una serie di friends fino al numero tre Bd 10 rinvii . Le soste sono attrezzate a 30 mt
Visto che l'itinerario è breve si può concatenare con l'altra via presente sui contrafforti ( via Malgentile ) che presenta la stessa lunghezza anche se leggermente più difficile .
C'è un canale erboso che divide i due contrafforti che può essere usato per raggiungere l'attacco dell'altra via .

descrizione itinerario:
L'itinerario segue uno sperone di roccia di qualità gneiss ( strano per la valle Ellero !!)
La via è composta di tre lunghezze di corda da 30 mt circa . la prima lunghezza attacca sulla verticale di un piccolo diedro ( primo spit visibile dal basso). superato il diedro si sale la placca di destra e si prosegue per uno speroncino che termina sul terrazzo erboso dove c'è la prima sosta 5c poi 5a . Attraversare ora verso sin. e salire la placca che delimita a sinistra il camino attraversato in precedenza . la lunghezza termina con una bella fessura che porta al terrazzino della sosta 2 5a poi 5c .Si attraversa ora sulla cengia della sosta verso sinistra fino a raggiungere il filo dello spigolo . Salire ora direttamente la placca leggermente strapiombante ( il passaggio più duro della via 6a 2 spit ) per poi proseguire verso il filo di cresta dello speroncino .Si sale poi leggermente a destra del filo dello spigolo arrampicando su una serie di risalti di roccia che portano sulla sommità dello sperone che da la direttrice della via sosta 3 5a poi 4c .Seguire ancora per rocce rotte il filo dello sperone per una cinquantina di metri per sbucare sui prati che formano la cima del monte Grosso .
Discesa . Attraversare verso colla rossa ( dir.sud) e poi per prati meno inclinati scendere su porta marchisa .

altre annotazioni:
Bonelli Vittorino , Rossi Luca ,Rossi Sergio