Gran Carro dal Vallone di Piantonetto

difficoltà: EE/F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1260
quota vetta/quota massima (m): 2988
dislivello salita totale (m): 1800

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: titty79
ultima revisione: 26/06/14

località partenza: Casette (Locana , TO )

cartografia: IGC PNGP 3 - L'ESURSIONISTA 14

accesso:
Valle Orco-seguire per Locana-Rosone.
Poco dopo l'entrata a Rosone, sulla destra dello stabile IREN, salita per il Piantonetto-Teleccio

note tecniche:
Bellissima escursione in un ambiente ormai non piu’ frequentato.
Non e’ altro che un imponente testone roccioso, parte terminale di un’altrettanto lunga e rocciosa cresta che parte dalla Punta del Carro, piccola elevazione.
In se’ non ha nulla di tecnicamente complicato, occorre solo trovare i passaggi piu’ comodi tra canalini e pietraie fino ad arrivare all’evidente punta, ma e’ un itinerario di buon spostamento e per escursionisti allenati.

descrizione itinerario:
Si risale il vallone di Piantonetto e, poco prima delle Le Casette, sulla sx c’e un piccolo spiazzo dove si puo’ parcheggiare e da dove parte il sentiero.
Il percorso e’ sempre abbastanza ripido ed evidente.
Si passano gli alpeggi Piandetta inf e sup fino ad arrivare alla bocchetta sulla Costa delle Fontane Fredde, da dove, in basso, si di vede il casotto PNGP.
Dalla bocchetta, sul versante di Piantonetto, parte un vecchio sentiero ancora in parte segnato e molto evidente che, con sali e scendi, a mezzacosta, passa tutto sotto la Costa delle Fontane Fredde e della Punta del Carro.
Il sentiero tende poi a sparire e comincia la prosecuzione su sfasciume, cenge e canalini, con itinerario evidente, percorso non obbligato e abbastanza faticoso.
Si passa sotto la quota 2951 e si mira alla nostra meta raggiungendola ancora per terreno scomodo.
Ora si punta alla crestina che si raggiunge facilmente usando un po’ le mani.

NB:
fare molta attenzione alla cartina IGC PNGP 3: il sentiero da percorrere dalla bocchetta, tutto a mezzacosta sul Piantonetto, e’ segnato, MA, la prosecuzione verso Alpe Fuma’ e alpe Drosa, fino ad arrivare al Teleccio, non e’ piu’ da tenere in considerazione, a meno che’ non venga ripristinata, ma fino ad ora sentiero completamene sparito e interrotto.
Quindi il ritorno conviene farlo per la via di salita senza tentare un giro piu’ particolare.