Grand Flambeau cresta N e versante ovest

difficoltà: PD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 3322
quota vetta (m): 3566
dislivello complessivo (m): 244

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: mfkeeper
ultima revisione: 24/06/14

località partenza: Rifugio Torino vecchio (Courmayeur , AO )

punti appoggio: Rifugio Torino

bibliografia: GMI Monte Bianco I

accesso:
In funivia fino al Rifugio Torino vecchio, Si raggiunge il Col Flambeaux (3407 m).

note tecniche:
Gita di misto, molto breve (decisamente la più corta nella zona), ma non banale e che permette di essere effettuata in traversata anche concatenandola con la vicina Aiguille du Toula.

descrizione itinerario:
Si sale sul filo la cresta finché nevosa. Non è più possibile, o cmq non elementare, attaccare le rocce di cresta direttamente, quindi 10 metri sotto queste conviene traversare a destra portandosi sul versante ovest (ricongiungendosi con la via che arriva dal Col du Toula ovest); salire ancora per un ripido scivolo di neve 45°, fino ad una corda fissa (semisepolta a inizio stagione), quota 3480. L' attacco delle prime rocce non è banale (II° sup), poi si fa via via più semplice.
Tempo 40-50 minuti dall' attacco.

DISCESA
Dal versante sud-est (F+), non banale specialmente a inizio stagione con neve...non entusiasmante. Comodo però perché si arriva però direttamente al Col se Saussure ovvero alla scala di Punta Helbronner. Considerare 40 minuti