Castello (Cima di) Canale S

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1030
quota vetta (m): 3386
dislivello complessivo (m): 2356

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: grivola
ultima revisione: 22/06/14

località partenza: San Martino Val Masino (Val Masino , SO )

punti appoggio: Rifugio Allievi

cartografia: Cartina di Meridiani Montagne: Badile

accesso:
Percorsa tutta la Val Masino si giunge a San Martino da cui si imbocca la strada per la Val di Mello fino al relativo parcheggio. A giugno, luglio e agosto l'accesso alla strada è vietato, bisogna lasciare l'auto al parcheggio a pagamento all'inizio del paese e percorrere in circa 20-30 minuti la strada fino al parcheggio, circa 2 km.

note tecniche:
Itinerario da fare ad inizio stagione con ancora buon innevamento. Visto il grande dislivello da superare, può essere comodamente diviso in due pernottando al rifugio Allievi.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio del Val di Mello proseguire lungo la strada pianeggiante che costeggia il torrente fino a che, dopo circa 20 minuti, si imbocca sulla sinistra il sentiero per il rifugio Allievi, indicato da un piccolo cartello giallo su un grosso masso. Tenersi sempre sul sentiero fino ad arrivare al rifugio.
Dal rifugio dirigersi verso nord in direzione della Punta Allievi (alcune tracce). Giunti alla base della Punta Allievi aggirarla sulla destra e salire costeggiandola fino a giungere alla base di un canale innevato e piuttosto incassato. Risalire tutto il canale (40-45°, 250 m) sbucando sullo spartiacque al Bocchetto Baroni 3090 m. Dirigersi ora verso destra (E) e su pendii dapprima un po’ ripidi poi sempre più dolci giungere alla cima. La statua della madonna di vetta è raggiungibile grazie ad una cengia sul lato est, sulla quale ci si cala disarrampicando per un paio di metri.
Discesa per la via di salita. Siccome il canale, seppure incassato, è orientato a sud, è opportuno scendere abbastanza presto.
In alternativa si può scendere dalla via normale: dal Bocchetto Baroni costeggiare lato nord la Punta Allievi e riguadagnare il filo di cresta fino a giungere ad una sella. Da qui la presenza di numerosi ometti indica il percorso verso sud che, con alcuni passi di disarrampicata e diverse cenge, permette di tornare alla base della Punta Allievi (può essere utile avere uno spezzone di corda). Considerare però che, se si è saliti dal canale innevato, significa che c’è ancora molta neve sul percorso e tutta la parte inferiore della discesa dalla via normale può essere ricoperta di neve, costringendo a traversi più delicati e più ripidi del canale e a passaggi tra rocce e neve a rischio di cadute.