Fort (Punta del) per la cresta SE e la parete S

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1805
quota vetta (m): 3384
dislivello complessivo (m): 1700

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Enzo51
ultima revisione: 14/06/14

località partenza: Lago di Malciaussia (Usseglio , TO )

punti appoggio: Rif Tazzetti - Rif.Vulpot

cartografia: IGC Scala 1:25.000 Rocciamelone Uja di Ciamarella Le Levanne Alte valli di Lanzo.

bibliografia: rivista della montagna Anno II N.5 - Luglio 1971

accesso:
Risalire la Val di Viu' sino al termine della strada asfaltata, molto stretta negli ultimi pochi km a monte di Margone e parcheggiare l'auto ai margini del lago sulla riva destra.

note tecniche:
Il canalone che si deve risalire ha una pendenza media di 40°. Dopo che ha girato a dx la pendenza aumenta senza cmq mai superare i 45°. La parete che segue non presenta ostacoli di rilievo. E' percorribile sul filo di costole rocciose e canalini scarsamente innevati, cercando tra questi i passagi piu' agevoli che non vanno mai oltre il II°. Va fatta notare la notevole instabilita' della roccia e la presenza di molto detrito fatto che rende la salita seppur non difficile cmq molto delicata.

descrizione itinerario:
Da Malciaussia' (1805m), prendere il sentiero 111 per il rifugio Tazzetti. Ad un bivio scendere su buona traccia fino ai bordi del torrente emissario del lago e costeggiarlo per un buon tratto sul suo argine sx.
La traccia a volte si perde ma poi riappare. Proseguire con vari saliscendi attraversando radure pascolive. Seguono due guadi (non facili a inizio stagioni quando la loro portata e' massima). Procedere sempre in direzione ovest nord ovest fino a pervenire all'inizio dell'ampia forra del Rio Cavalla Bianca.
Risalirla fino alla base della parete sud e continuare brevemente per una specie di canale ascendente da sx a dx che solca tutta la parete. Dopo un breve tratto abbandonarlo e raggiungere a dx la cresta sud est che si segue sin presso la vetta, dove la roccia cambia struttura assumendo un colore rossastro.
Attraversare a sx sulla parete sud una serie di brevi ma ripidi canaloni di roccia instabile. Quindi proseguire verso la cresta di confine a sx di una spaccatura (ore 2-2.30 dalla base a seconda delle condizioni, 4-4.30 da Malciaussia).
Discesa: Ad anello per la facile cresta ovest, il passo Castagneri, Sella du Ribon, Punta delle Cavalle, Col della Resta. A riallacciarsi con la normale al Rocciamelone dalla Val di Viu' su buona traccia giu' al Tazzetti e su ottimo sentiero a chiudere l'anello al punto di partenza (ore 2.30-3. Tot. ore 7.30-8 il giro completo inteso sempre con soste incluse).