Portale degli Elfi Flash Bong

difficoltà: 6c / 6b obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1650
sviluppo arrampicata (m): 35
dislivello avvicinamento (m): 400

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: block65
ultima revisione: 14/06/14

località partenza: Forno Alpi Graie (Groscavallo , TO )

punti appoggio: Albergo Savoia - Forno Alpi Graie

cartografia: Alte Valli di Lanzo - Escursionista editore

bibliografia: Sogno di Sea - Gian Carlo Grassi (esaurito)

accesso:
da Forno Alpi Graie risalire la strada di servizio dell'acquedotto del Vallone di Sea fino al cartello indicatore per il Masso di Nosferatu e lo Specchio di Iside.
Guadare il torrente e, subito dopo, reperire la scritta indicatrice con ometto per Nosferatu.
Risalire lo zoccolo sulla pietraia (ometti) e superare il Masso di Nosferatu risalendo il canale detritico che si rinserra. Con passaggi tra massi poco stabili (cautela), portarsi sotto un gigantesco blocco che ostruisce il canale, passarvi sotto sul lato destro scomodamente e riguadagnare la prosecuzione del canale.
Al cospetto della Parete del Nano, dove vi sono scritte indicatrici di vernice che indicano la traccia per il Gias Leitosa, andare a sinistra su una cengia rocciosa - erbosa in direzione Forno.
Salire ripidi gradini erbosi con blocchi e poi il canale con accentuata pendenza, fino alla base della placca che costituisce il lato destro della struttura. Superare l'attacco di Profondo Sea e risalire il canale fino al pilastro che costituisce il bordo sinistro del gigantesco camino.
L'attacco è alla base di uno speroncino di placche sotto la direttrice della larga fessura camino al fondo del diedro.

note tecniche:
Scalata rude, con tratti fuori misura

descrizione itinerario:
L1:salire per un sistema di fessure articolate e muretti (tiro in comune con Devil's Crack) quindi portarsi verso il settore destro della parete - diedro (Devil's Crack segue la fessura più a sinistra della parete giallastra; più a destra vi è Fessuroide). Impegnarsi in una faticosa scalata in fessura larga e strapiombante nell'ultimo tratto con passaggi ad incastro di braccio, spalla e gamba, uscendo alla fine della fessura sulla piattaforma sommitale.

In posto 3 chiodi, utili friend fino al 5b (doppio), così come il 4. Va benissimo anche un Gipsy n° 3

Discesa: consigliabile andare a destra all'uscita del camino di Profondo Sea e reperire la calata che porta alla base (pianta)

altre annotazioni:
Prima salita: G.C. Grassi e P.Marchisio 1987