Kambià Anello da Chora Sfakion per Loutrò

sentiero tipo,n°,segnavia: Bolli rossi e blu, tacche giallo-bianche, E4
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 60
quota vetta/quota massima (m): 570
dislivello salita totale (m): 800

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: i3fili
ultima revisione: 05/06/14

località partenza: Chora Sfakion (undefined , Creta )

punti appoggio: Hotel e studios a Chora Sfakion

cartografia: Crete 11.11/11.12 Lefka Ori - Topo 25 Anavasi - 1:25000

accesso:
Chora Sfakion è un paese situato sulla costa sud di Creta e si raggiunge in circa un’ora e mezza d’auto da Chanià o Rethimno.

note tecniche:
Escursione circolare, semplice e di grande varietà, che si completa in 5-6 ore. Si risale una stretta gola, si gode di splendidi paesaggi costieri, si può sostare nel pittoresco villaggio di Loutrò e fare successivamente un bagno nella splendida spiaggia di Glikà Nerà.

descrizione itinerario:
Attraversato l’abitato di Chora Sfakion in direzione di Anopoli, si lascia l’auto dopo meno di 1 Km dall’ultima casa del paese, in corrispondenza di uno sterrato sulla destra. Si percorre la stradina fino al quarto tornante dove si imbocca il sentiero segnalato (tacche blu) che scende nella Gola di Iligas. In alternativa si può lasciare l’auto poco più avanti, al bivio della Taverna Iligas, e risalire dall’inizio la gola fino alla congiunzione della mulattiera dall’alto.

Una volta raggiunto il letto secco del torrente si imbocca di fronte (o a sinistra, provenendo da Iligas) un ramo laterale della gola e si percorre lo stretto canyon superando facilmente gli occasionali saltini del suo corso. Si oltrepassa un edificio con molte arnie e poco dopo si tocca la strada asfaltata per Anopoli. Il sentiero prosegue al tornante e, sulle vestigia di un’antica mulattiera porta poco sotto i ripetitori di Kambià. Al bivio, si oltrepassa un cancello sulla destra (da richiudere) e si segue la stradina che porta nell’abitato.

Ricongiuntisi alla strada asfaltata in corrispondenza di un bar-taverna si discende la strada principale per 400 metri e si svolta a destra in una stradina secondaria sempre asfaltata che, con ampio giro, esce dal paese. La strada diviene sterrata e si dirige verso sud, al bivio successivo si prende a destra, in discesa. La vista progressivamente si apre sulla costa e sul paesino di Loutrò. Si superano in successione due cancelli che vanno richiusi alle proprie spalle e si continua in discesa incontrando sulla sinistra il sentiero che proviene da Aghia Ekaterini, chiesetta visibile su un costone più in alto. Seguendo ora le tacche giallo-bianche, dopo il successivo tornante si abbandona la strada e si imbocca a destra il sentiero che in modo diretto arriva alle porte di Loutrò.

Qui si può decidere di fare un giro nel caratteristico paesino oppure prendere immediatamente a sinistra il segmento del sentiero E4 che collega Aghia Roumeli a Chora Sfakion. Quest’ultimo, in lungo falsopiano, transita per la famosa spiaggia di Glikà Nerà e con un’ultima risalita di un centinaio di metri riporta sulla strada asfaltata che collega Chora Sfakion ad Anopoli, a circa 1 Km da dove si è lasciata l’auto.