Paur (Colletto Est della) giro del Monte Matto da S.Anna di Valdieri

difficoltà: OC+ / EC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 960
quota vetta/quota massima (m): 2890
dislivello salita totale (m): 2100
lunghezza (km): 39

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: MBourcet213
ultima revisione: 04/06/14

località partenza: Sant'Anna di Valdieri (Valdieri , CN )

punti appoggio: Rifugio Livio Bianco (metà discesa)

cartografia: IGC 1:50.000 n°8

note tecniche:
Giro molto impegnativo sia fisicamente sia tecnicamente, tratto dal Pian Valasco al Colletto est della Paur tremendo da affrontare con bici in spalla su passaggi di I e II grado. Discesa molto difficile ma bellissima, occhio alle numerose pietre.
Giro da fare solo con ottime condizioni meteo, durata di 10/11 ore!

descrizione itinerario:
La partenza è da Sant’Anna di Valdieri, si sale su asfalto per circa 7km fino a Terme di Valdieri, poco dopo inizia lo sterrato che ci accompagnerà per i restanti 33 km . Innalzandoci su questa sterrata arriviamo alla Casa di caccia al Pian Valasco, si continua ora fino al lago inferiore di Valscura, prima del lago svoltiamo a destra con indicazioni lago di Valrossa, colle di Valmiana, e rifugio Livio Bianco e fin qui è andato tutto liscio come l’olio, ora comincia il difficile, se non si ha allenamento fisico, meglio tornare indietro!!
Si inizia con portage, poi chi non soffre di vertigini pedala su una mulattiera stretta e costantemente esposta a picco sul Pian Valasco, superando alla nostra sinistra (senso di marcia) le tre cime di Valrossa, Cima sud, Cima centrale e Cima nord, il tutto procedendo da Sud a Nord, arrivati al bivio per il Colle Valmiana, si procede sempre nella stessa direzione ignorando il bivio a destra per il colle Valmiana.
Da ora in poi, si procede seguendo costantemente delle tacche gialle, il sentiero finisce e comincia il calvario, una salita su una pietraia terribile che metterà a dura prova chi ha deciso di proseguire puntando al colletto est della Paur (punto di non ritorno)che ci si arriva con non poche difficoltà districandosi tra massi accatastati di tutte le taglie!! a metri 2870 circa.
Ora possiamo dire che il peggio è passato.
Dal colletto si comincia a scendere con alcuni tratti di disarrampicata e sempre seguendo le tacche gialle finalmente ricompare la mulattiera militare che ci porterà con una breve salita al colle della Valletta.
Ora si punta verso sud-est arrivando allo spettacolare lago Soprano della Sella, da qui in avanti, mulattiera con pietre, pietre e ancora pietre da far venire male alle braccia!! Ma comunque ormai in vista del rifugio Livio Bianco, da dove, con una mulattiera tutta ciclabile e stupenda ci riporterà con 930 metri di dislivello negativo a Sant’Anna di Valdieri chiudendo il giro