Coste dell'Anglone Sud Anche le donne vogliono arrampicare

difficoltà: 6b / 5c obbl / A0
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 130
sviluppo arrampicata (m): 240
dislivello avvicinamento (m): 70

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Moa
ultima revisione: 03/06/14

località partenza: Ceniga - Comune di Dro (Dro , TN )

punti appoggio: Agriturismo Maso Lizzone

bibliografia: http://www.sassbaloss.com/pagine/uscite/anglone9/anglone9.htm e http://www.arrampicata-arco.com/via-anche-le-donne-vogliono-arrampicare.html

accesso:
Da Arco di Trento risalire la Valle del Sarca sino a raggiungere Ceniga (frazione di Dro). Percorrere la strada principale del paese sino a quando s'incontrano le indicazioni per il ponte romano. Proprio di fronte alle indicazioni si trova un comodo parcheggio; oltrepassare a piedi il ponte romano e seguire la strada asfaltata verso destra sino a raggiungere l'agriturismo "Maso Lizzone" (qui la strada diviene sterrata). Prendere a sinistra seguendo le indicazioni per il sentiero degli scaloni e per il sentiero delle cavre. Prima di raggiungere il boschetto imboccare una traccia verso sinistra che conduce ad una falesia (La fattoria degli struzzi). Costeggiarla verso sinistra e proseguire superando l'attacco della via "Il luogo degli esseri brutti". La via "Anche le donne vogliono arrampicare" attacca poco oltre; una scritta blu "Anche le donne" darà la certezza del giusto attacco.

note tecniche:
Corde da 60 m, utile una dotazione di friends per integrare le protezioni non proprio ravvicinate.

descrizione itinerario:
1° tiro:
alzarsi facilmente lungo rocce rotte sino alla terrazza detritica dove, sulla destra, si trova la sosta (2 spit).
30 Mt., III°+, IV°+, 1 cordone su pianta, 1 spit.

2° tiro:
verticalmente sopra la sosta poi superare atleticamente un muro nero strapiombante e proseguire per placchetta con passaggi delicati sino alla sosta (2 spit). 25 Mt., V°, VI°, 3 spit, 2 clessidre con cordone.

3° tiro:
alzarsi un poco sul muretto a sinistra della sosta indi traversare sino al termine degli strapiombi. Qui proseguire in verticale sino alla sosta (2 spit). 20 Mt., VI°+ oppure VI e A0, 4 spit (di cui uno con cordone), 1 chiodo con cordone, 2 clessidre con cordone.

4° tiro:
salire lungo il vago diedrino a destra della sosta uscendone a destra. Proseguire per placca sfruttando delle lame e delle fessure sino un pilastrino. Lo si sale ed al suo termine si sosta (2 spit) a sinistra sotto una fascia strapiombante.
30 Mt., VI°+ oppure VI° e A0, V°+, 6 spit, 1 clessidra con cordone.

5° tiro:
traversare semplicemente a sinistra ed aggirare uno spigolino. Proseguire lungo un bel diedro molto atletico sino alla sosta (2 spit).
40 Mt., III°, VI°-, VI°+ oppure VI° e A0, VII°- oppure A0, VI°, 6/7 spit.

6° tiro:
obliquare leggermente a destra e poi a sinistra raggiungendo una paretina con roccia discreta. Superarla e raggiungere la sosta (1 spit+1 cordone su pianta) su comoda cengia. 25 Mt., V°+, 4 spit (di cui 1 con cordone), 1 clessidra con cordone.

7° tiro:
salire verticalmente sin sotto al tetto triangolare poi traversare a destra. Obliquare ora a sinistra in direzione di uno strapiombo, lo si supera e si segue la fessura. Al suo termine per placchetta articolata si raggiunge la sosta (1 spit+1 clessidra con cordone).
30 Mt., VI°+ oppure VI° e A0, VI°-, V°+, 4 spit, 3 clessidre.

8° tiro:
traversare a destra e superare il muretto strapiombante nel punto più debole. Proseguire ora lungo placche verticali, andando prima a sinistra e poi a destra, sino al bosco. Sostare in corrispondenza di una pianta con cordone. 40 Mt., VI°-, V°+, 1 spit, 2 clessidre.

Discesa
Seguire la traccia inizialmente verso sinistra e successivamente verso destra che conduce al sentiero degli scaloni (ferrata). Da qui scendere sino a ritornare all'agriturismo Maso Lizzone e quindi al parcheggio.

altre annotazioni:
Aperta il 3 novembre da Heinz Grill e Florian Kluckner