Vouilloz (Pointe) Squatteurs de lune

difficoltà: 6b / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2450
sviluppo arrampicata (m): 370
dislivello avvicinamento (m): 450

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Elena83
ultima revisione: 02/06/14

località partenza: Barrage d'Emosson (Finhaut , Saint-Maurice )

accesso:
Dal parcheggio della diga, attraversarla interamente fino a delle scalette che portano sul versante sinistro dove parte un sentiero. Seguirlo in direzione degli chalets de Loriaz con un lungo traverso intervallato da brevi risalite.
Giunti in vista della parete (1h circa), abbandonare la traccia pianeggiante seguendo invece numerosi ometti che salgono verso la parete stessa, traversando infine verso l'attacco della via riconoscibile per uno spit attualmente con cordino giallo, sopra ad uno zoccolo di una decina di metri.

note tecniche:
La via è attrezzata interamente a spit a distanza non esattamente plaisir. Volendo è possibile, in alcuni tratti, integrare con friends.

descrizione itinerario:
L1: 5b, 50m, placca e muretto.
L2: 6a+, 35m, bel muro verticale
L3: 6a+, 50m, piccolo tetto sulla destra, muretto e poi per risalti erbosi
L4: 6b, 50m, bellissima serie di fessure e diedri su muro rosso.
L5: 6a, 50m, gradini erbosi poi diedri fessurati evitando il tetto a sx.
L6: 5c+, 30m, larga fessura poi muretto.
L7: 6b, 35 m, bellissimo muro rosso con finale in dulfer su lama staccata
L8: 6b, 35m, bellissima lunghezza molto atletica, muretto, fessura diagonale a sinistra ed in fine diedro.
L9: 5c+, 35m (+15m), passo delicato in partenza poi sempre più facile fino alla sosta di calata. Da li, possibilità di raggiungere la cima con una quindicina di metri di III.

Discesa in doppia sulla via. Con corde da 60m possibile unire L7+L8 avendo cura di moschettonare uno spit sul diedrino finale di L8, calandosi poi verticalmente e giunti all'altezza della sosta pendolare verso destra per raggiungerla. Calata un po' complicata.